Càpita a tutti una serata del cavolo. Stasera è il mio turno.
Non si tratta di problemi “cronici”, ma semplicemente di un momento di scazzo, che poi di solito passa in un giorno o due.
Mi stavo chiedendo quali rimedi siano efficaci per farlo passare più in fretta.

Prima che qualcuno lo dica, metto subito le mani avanti con una piccola lista di rimedi che non mi interessano:
Alcool.
Prostitute.
Droga.
Cioccolato.

Invece, rimedi che mi vengono in mente (e che in questo momento non ho l’opportunità, o la voglia, di fare):
Scrivere email ad amici.
Guardarmi un bel film.
Ascoltare dell’ottima musica (si ma poi la musica malinconica ti fa pensare troppo).
Scrivere.
Leggere un bel libro.
Scrivere qualcosa nel proprio blog.
Disegnare.
Attività fisica per allentare la tensione.

E voi?

Annunci

Buoni propositi

30-04-2009

Approfitto di una serata del cavolo, una delle peggiori degli ultimi tempi (per motivi personali che arrivano in fretta, e passano ancora più in fretta), per provare a distrarmi un po’. E decido di scrivere una cosa che avevo in testa da due o tre giorni.
Il titolo è: Buoni Propositi.
In teoria mi stanno anche un po’ sulle scatole quelli dei “buoni propositi”. Essendo, stasera, uno di loro, vi invito apertamente a commentare… male :)

Sta per arrivare l’estate, e ho deciso di rimettermi un po’ in forma, aggiungendo un tocco di salute e benessere che non guasta mai. Indiragionpercui, ecco i “vincoli” che vorrei impormi per i prossimi due mesi:

GENERALE
Attività fisica: almeno 3 volte a settimana, e almeno 45 minuti ogni volta
Sonno: almeno 7 ore di sonno, massimo una eccezione a settimana
Sole: prendere il sole, o semplicemente cazzeggiare su una panchina all’aperto, per almeno un’ora a settimana

ALIMENTAZIONE
Carboidrati a cena: massimo una volta a settimana
Dolci: massimo una volta a settimana
Carne o affettati: massimo quattro volte a settimana

BEVANDE
Caffè: massimo tre volte a settimana (questa è dura)
Alcool: massimo una volta a settimana
Soda: zero (soda nel senso di soda drinks, Coca-cola e simili)

Con queste semplicissime piccole rinunce, vorrei perdere qualche chiletto in vista dell’estate. Quanti? Non ve lo dico eheh :)

Sent via blackberry.
Image posted by MobyPicture.com
– Posted using MobyPicture.com

Sent via blackberry.
Image posted by MobyPicture.com
– Posted using MobyPicture.com

Ciao :)
Sent via blackberry.
Image posted by MobyPicture.com
– Posted using MobyPicture.com

Giornate campali

27-04-2009

Ve lo confesso: è quasi un anno che lavoro per Amazon, e ho avuto dei riscontri eccezionali. La cosa, ovviamente, mi rende molto soddisfatto.

Le prossime due giornate saranno campali, e martedì presenterò un talk su “Architecting in the Cloud” a Londra, di fronte a 700 persone e soprattutto di fronte al Vice President in persona (con poltrona in pelle umana, eccetera :-D), al termine di due settimane di lavoro intensissimo.
Martedì sera… Festeggio.

Mercoledì… penserò di nuovo a scrivere qualcosa :)

A presto!

Chi ha ragione?

26-04-2009

Massimo Mantellini cita una intervista sul Corriere di Luca Conti, in cui Luca sottolinea l’importanza della “indicizzazione nei motori di ricerca” del proprio blog.

Gaspar Torriero, invece, è di diversa opinione. Commenta poi a latere: “il mio post non è in opposizione a quello che ha detto Luca, ma in aggiunta. In generale mi sembra che se i visitatori del tuo blog provengono principalmente dai motori di ricerca, vuol dire che pochi ti trovano abbastanza interessante da linkarti o da metterti nei preferiti.”

Io dico la mia: se il blog è ben indicizzato come CONSEGUENZA di ottimi contenuti, onesto “linkaggio” di fonti esterne, frequente “trackbackaggio” da parte di altri blog… allora ben venga. Ma io, personalmente, non perderei un minuto a fare SEO per un blog, a meno che non intenda farlo diventare il mio lavoro principale. My 2 cents.

Luca “avrebbe” ragione, ma credo che la grande maggioranza delle persone che desidera “avere un blog”, non si possa permettere il “lusso” di imparare cosa significhi fare SEO, ma debba piuttosto concentrarsi solo sulla qualità dei contenuti.