Ebbene sì, in poche ore mi sono deciso: parteciperò CON CERTEZZA anche io alla Ubuntu Live Conference 2007.

ubuntulive

Ecco di cosa cercherò di parlare:
1) il libro collaborativo Ubuntu Semplice (http://www.ubuntusemplice.org), creato da volontari, i cui proventi andranno alla Ubuntu Foundation; il libro è una guida per inesperti per imparare ad usare Ubuntu, e raggiungerà gli scaffali tra circa un mese.
2) Il Business Model di Ubuntu e dell’Open Source in generale, e quali possono essere le strategie per renderlo più efficace e sostenibile;
3) Il ruolo della scuola nella diffusione di Ubuntu, con alcune proposte concrete.
4) Una piattaforma di certificazione di competenze aperta e comunitaria, che al momento ho battezzato Ubuntu Open Certification.

Trattandosi di una spesa poco sostenibile, voglio provare a chiedervi l’elemosina. Chissà se funziona.

ubuntista paypal

E’ notizia dell’ultima ora: si terrà a Portland, in Oregon, la Ubuntu Live Conference 2007, aperta ad utenti, sviluppatori ed appassionati. Anche Mark Shuttleworth ne parla.

Se avete qualcosa di importante da dire, date un occhio alla Call for contributors. Che ne dite?

portland oregon

Link utili

26-01-2007

Ciao, eccomi di nuovo con alcuni link utili, collezionati negli ultimi tempi!

Portatili e PC con Ubuntu preinstallato:
http://www.system76.com

Fumetti su Linux:
http://folk.uio.no/hpv/linuxtoons

Server dedicati con Ubuntu preinstallato, presso Data Center in USA:
http://www.vpslink.com
http://www.serverpronto.com/?src=ic

Top Ten Ubuntu applications:
http://lifehacker.com/software/ubuntu/hack-attack-top-10-ubuntu-apps-and-tweaks-195437.php

Mark, ex “Maccaro” (utente di Mac):
http://diveintomark.org/archives/2006/06/26/essentials-2006

Enjoy :-)

In un articolo su eweek.com appare il confronto tra Microsoft Vista, Linux Ubuntu 6.10 e Linux OpenSuSE 10.2 (le due distribuzioni Linux più in voga del momento, secondo distrowatch.com). Vediamo in sintesi i punti caldi dell’articolo in questione. Poi vi dico la mia.

Ubuntu, nonostante la giovane età, è molto stabile e ricca di pacchetti, basandosi sulla longeva Debian. OpenSuSE, derivando dalla SuSE Enterprise, possiede tools interessanti come YaST (per aggiornare il sistema e installare software), AppArmor (per la sicurezza) e la virtualizzazione con Xen funzionante con pochi click.

L’articolo considera entrambe le distribuzioni come validi rimpiazzi per Vista, per un utilizzo “Desktop”, ammesso che il supporto hardware funzioni bene (come nel caso del Thinkpad usato per i test, le cui funzionalità sono completamente supportate dai due Linux in questione).

Dal punto di vista software, Synaptic (il tool per installazione e aggiornamento di pacchetti) batte Zenworks di SuSE, ancora leggermente macchinoso e lento.

In ultimo, parlando di posta elettronica, la configurazione dei filtri antispam in Ubuntu è risultata più macchinosa che con Evolution di SuSE.

BENE! Opinione personale: articolo interessante, ma non proprio approfondito. Sembra che manchi qualcosa, forse un briciolo di passione in stile Pollycoke.

Quel caciocavallo di Matt Asay scrive su InfoWorld che nel mondo ENTERPRISE (ovvero, grandi aziende, e quindi grandi Data Center) la scelta di Red Hat e Novell di offrire codice proprietario è necessaria, e migliore rispetto ad Ubuntu e al suo “All free software”.
Peccato che Matt confonda il fornire assistenza qualificata, con l’avere software proprietario oppure Open. Poverino.

Passiamo invece ad una chicca tecnica: se avete più installazioni Debian, o Ubuntu, potete usare il comodissimo apt-proxy per diminuire drasticamente la banda necessaria per update e upgrade dei sistemi.

Infine, Dell, il secondo venditore al mondo di personal computer, si è deciso ad offrire PC senza Windows preinstallato.

OT: The Lot

19-01-2007

Questo post è completamente OT.

Il 16 febbraio si chiuderanno le selezioni per The Lot, un reality show americano per… registi! Dietro le quinte c’è persino Spielberg.
Mi piacerebbe partecipare con un cortometraggio… voi che ne dite?

Idee,  suggerimenti, proposte di aiuto… fatevi avanti!

 ubuntu semplice Vi ricordate di www.ubuntusemplice.org ?

Vi rinfresco le idee: è un progetto di libro collaborativo riguardante una guida per principianti di Ubuntu 6.10; questo libro verrà presto pubblicato da RGB Media e il ricavato (1500 euro) andrà interamente alla Ubuntu Foundation. Il testo sarà rilasciato con Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5, il che significa che potete scaricarvi il PDF e stamparvelo, se proprio non volete comprare il libro.

Io e un’altra quindicina di persone siamo gli autori.
Non sarà un O’Reilly, ma secondo me per un principiante è buona cosa.

Bene, questo post è per dirvi che siamo in dirittura di arrivo.

Date pure un occhio al sito, e se avete suggerimenti… questo è il momento! Entro fine settimana la versione definitiva in PDF andrà in tipografia.
A presto.
(la foto l’ho scattata io a Madrid il 2 gennaio 2007… bella vero?)