Prossimi viaggi

17-10-2008

I miei prossimi viaggi li trovate su Dopplr.
Se avete suggerimenti, persone da farmi conoscere, belle bionde in cerca di compagnia, eccetera, ecco qui la lista completa:

Prague, 17-19 October
Berlin, 19-24 October
Assisi, 25 October – 1 November
Aberdeen, 2-3 November
London, 4 November
Amsterdam, 5-8 November
Berlin, 8-9 November
Luxembourg, 9-11 November
Stuttgart, 12 November
London, 13 November
Seville, 14-16 November
Copenhagen, 17 November
Rotterdam, 18 November
Montpellier, 19-20 November
Rome, 21-22 November
Assisi, 23-? November
Ravenna (NanoSocial /02), 29-30 November
Israel, 1-6 December
Paris, 8-11 December
Antwerp, 12 December

Mica male no? Ciao!

(p.s. No, Dax, non ce l’ho con te :D)

Annunci

NanoSocial è stato secondo me un grande successo. Ho conosciuto alcune nuove persone, e rafforzato i miei legami con altre. Tutti insieme ci siamo resi conto della bontà di questo “modello” di condivisione. Stiamo già ragionando sul NanoSocial /02, che si terrà probabilmente a Ravenna, organizzato da Luca Sartoni (e io sicuramente gli do una mano).

Attendo qualche vostro commento… A breve ci saranno le foto sul mio Flickr.
Domani, invece, vi preparo un bel video con Animoto.

simone brunozzi

simone brunozzi

Photo credit: Luca Sartoni.

Il potere nascosto

20-08-2008

A volte, alcune cose in apparenza banali hanno un potere nascosto.

Qualche tempo fa ho conosciuto Luca Conti (a.k.a. Pandemia, a.k.a. il “Siffredi di Senigallia”… scherzo! ;-P) tramite Twitter. Come? Lui era a Perugia, ad un convegno, e lo aveva appena tweettato (inglesismo feroce!). Io seguivo i suoi tweets, e così gli ho scritto e l’ho invitato a pranzo.
Da lì è nata una splendida amicizia.

Oggi, tanto per dire, sarò a pranzo con Luca in Lussemburgo (sì, lui ha un cliente in Lussemburgo); una volta scoperto il cliente, mi sono iscritto per curiosità. Mi ha così “scovato” una mia vecchia e cara amica (vecchia nel senso “di lunga data”), che non vedevo da sei anni, che lavora per la stessa azienda.

Poi dite male di Twitter (e di Second Life, e Friendfeed, eccetera eccetera…)

Update: scopro or ora che Luca la vede come me, almeno su Friendfeed :-)

Quest’anno non faccio ferie, ma non mi posso nemmeno lamentare. Negli ultimi tre mesi ho lavorato a cose interessanti, con persone interessanti, e non sento ancora la fatica.
In questi giorni sono WFH (Working From Home), in Umbria, e torno in Lussemburgo martedì sera.

Stavo riflettendo su questo blog, e di come negli ultimi mesi lo abbia trascurato.

Ho sbagliato.

Il lettore del blog é come un amico: non puoi lasciarlo andare per mesi e pretendere che non si dispiaccia. D’accordo, avevo avvisato, e d’accordo, sono stato MOLTO impicciato. Ma credo che avrei potuto fare di meglio.

In fondo, voi lettori mi avete dato tanto, in questi anni. Quasi un milione di visite, quasi 7000 commenti, una valanga di email, qualche critica, e moltissimo amore. Meritate di più.

Il punto, ora, è questo: non ho molti spunti per parlare di Ubuntu, e il blog si chiama Ubuntista. Non posso nemmeno parlare molto del mio nuovo lavoro, dato che per certe cose dovrei sempre scomodare il nostro ufficio PR. E allora? Di che parlo?

Vedremo… cercherò di farmi venire in mente tante belle cose.

Nel frattempo… Accettate, se possibile, le mie scuse.
Grazie!

E’ cosi’ tanta l’abitudine, che oggi pensavo ad un mio problema, e mi sono ritrovato davanti la pagina dei risultati di Google (devo aver inconsciamente scritto la query)… il cui Google, va detto, ci ha provato con tutto l’impegno, eheh.
Purtroppo, in questo caso, non e’ cosi’ semplice trovarla, la soluzione (aveva ragione Guzzanti)… ma andiamo avanti.
Il morale, nonostante questo dilemma, e’ molto alto, e il lavoro in Amazon sta andando benissimo.

Il prossimo weekend faro’ una puntatina a Senigallia, a incontrare alcuni amici… il 9 agosto ci scappa qualcosa, e se siete in zona fatevi vivi!

Domani torno in Umbria, si sposa un mio carissimo amico. E non vedo l’ora di incontrare di nuovo tanti vecchi amici!

Ciao!

Per una volta, nella vita, puoi fare una delle seguenti cose:
– NON fumare 4 pacchetti di sigarette;
– NON andare al ristorante o pizzeria per una volta soltanto;
– NON comprare una t-shirt, o un paio di pantaloni economici;
– NON andare al cinema per una volta soltanto;
– Decidere di sputtanare venti euro.

Qualsiasi cosa tu decida di fare, sappi che le conseguenze saranno:
Se Maschio:
– Allungamento di almeno 3 cm (di cosa, direte? Boh, non so…), a scelta se in lunghezza o in diametro!
– Grandi fortune, economiche e di altro tipo;
– Incremento di bellezza, prestanza fisica, prestazioni, ecc.
– Vincita di una vacanza di settantacinque mesi e tredici giorni al Chicken Ranch a Las Vegas, e credito illimitato per drink e cibacci vari in almeno ventotto Casinos della zona.

Se Femmina:
– Incontri ripetuti con diversi principi azzurri;
– Assunzione come attrici per “il Diavolo veste Prada 2”, nel ruolo principale, con clausola contrattuale che vi OBBLIGA a tenervi i vestiti del set;
– Cena romantica con George Clooney, oppure Brad Pitt, oppure Andreotti (sai, le sadomaso…), o se proprio siete gnocche, al limite vi sacrificate col sottoscritto.
– Immediato miglioramento della durezza e consistenza delle “brocche” (in cucina?), diminuzione di qualsiasi deposito grasso, ringiovanimento della pelle, nonchè disponibilità di un massaggiatore personale con passati di attore porno tibetano.

Un’altra conseguenza, importantissima, è che avrete a disposizione:
– CIRCA VENTI EURO!

Cosa fare con questi venti euro?

TRE COSE:
1) dapprima scaricate questo PDF qui (bottone “Fai il download ora”). E’ un romanzo.
Leggete le prime pagine.
Decidete se vale davvero la pena, o meno.

2) Se vale la pena, COMPRATELO (bottone “Aggiungi al carrello”). Se non vale la pena, tenetevi i VENTI EURO e fatene ciò che volete (se avete scelto l’opzione dei quattro pacchetti di sigarette, vi consiglio comunque di usare i venti euro per qualcosa di diverso).

3) Se lo avete comprato, vi chiedo di PARLARNE (a voce, con cartoline, in ufficio, per strada, nel vostro blog o nel blog di vostra nonna).
Se invece non lo avete comprato, IGNORATELO COMPLETAMENTE.
Non parlatene male, perchè parlarne male significherebbe fare comunque pubblicità al libro, con la maledetta conseguenza che qualche vostro amico deficiente lo comprerebbe comunque, giusto per curiosità o per farvi un grande dispetto.

Opzione 4, se davvero non avete niente altro da fare:
Se ci sono compleanni, onomastici, ricorrenze, ecc, potreste anche pensare di comprarne PIU’ COPIE, e di regalarne qualcuna.

Opzione 5: Potete anche commentare qui sotto, descrivendo a me e agli altri affezionati lettori LE VOSTRE SCELTE.

Io avrei i miei buonissimi motivi per comprarlo, se fossi un potenziale lettore… ma se li dico io, non vale.

nonovvio

Sappiate inoltre che, per più copie, il prezzo della singola copia diminuisce drasticamente!

Se volete, qui ci sono due recensioni del libro:
Pio De Giuli
Oretta Guidi

A voi la parola, cari miei.

Ciao!

Ero al Girls Geek Dinner a Milano, e il buon Luca Sartoni mi ha intervistato… Che ne dite? :-)