Un triste giorno per l’umanità

17-04-2009

Oggi l’umanità ha perso qualcosa di importante. Questo verdetto dovrebbe farci pensare.
Hanno condannato i creatori di Pirate Bay (un sito svedese che indicizza file .torrent) ad un anno di carcere e quasi un milione di dollari di multa a testa.

Per carità, non sto dalla parte dei “pirati” veri.
Il problema è che i media mischiano tutto, e ci vogliono far credere che i pirati sono tutti uguali. Non è così.
E’ un argomento delicatissimo e lunghissimo da affrontare, ma per i più “digiuni”, vi lascio tre link per approfondire. Spero di poter ampliare la discussione molto presto.

Nota: questi link sono verso Wikipedia in inglese; nella colonna di sinistra è spesso disponibile la versione in italiano dello stesso articolo (purtroppo, molto spesso meno dettagliata di quella inglese).

The Pirate Bay
(racconta i dettagli )
The Pirate Bay Trial
(racconta il processo; è lungo, ma almeno leggetevi la “King Kong defense”).
Cosa è BitTorrent
(dettagli su questo protocollo di file-sharing)

Ripeto: un triste giorno per l’umanità.

Annunci

8 Responses to “Un triste giorno per l’umanità”

  1. Philip J. Fry Says:

    Simone, a parte la tristezza per la sentenza, dico solo questo:
    1) Per quanto riguarda il sw, W IL SW LIBERO.
    2) Speriamo nel ricorso in appello. ;)

  2. Stefano Says:

    … e un felice giorno per la Carlucci.

    Carlucci&Furbetti

    VS

    UmanitaCheSiElevaGrazieAllaRete

    … proporzione equilibrata no?

  3. Piplos Says:

    Che gli venga un colpo al giudice, prima che lo pigliano tutti i pirati di questo mondo…

  4. simone Says:

    Non prendiamocela col giudice, che probabilmente ha fatto il suo lavoro. Il problema qui è nella legislazione a monte, e nelle azioni di lobby esercitate dalle aziende…

  5. Lazza Says:

    Io sono contento. Non vuoi difendere i “veri pirati” come li chiami tu? Lo stai facendo. Il problema non è BitTorrent, che è una bella idea di protocollo, il problema è che negli esseri umani non esiste il senso di rispetto delle regole, ma solo quello del “be’, fa comodo a me, quindi…”.
    Con PirateBay così colpito si diffonderà meno software pirata. Bene, più open source in giro. Non tutto il male viene per nuocere.

  6. simone Says:

    Lazza: spiacente, ma l’effetto è esattamente OPPOSTO. Riflettici, spero avremo occasione di parlarne più approfonditamente.

  7. LuNa Says:

    concordo con Simone, e non per dare addosso all’ottimo Lazza (sempre posato e “giusto”) ma chi gestisce (gestiva ? gestisce .. gestisce !) ma la ragione sarà sempre dalla parte dei pirati della baia. giudici o non giudici.


  8. […] di tempo per poter scrivere qualcosa di più approfondito sulla “faccenda” Pirate Bay. Ne scrivevo già ieri. Per i più pigri, o per le migliaia di lettori che hanno iniziato a seguirmi soltanto oggi […]


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: