Se gli meni, ti chiedono scusa

23-02-2009

Così spiegavo a Danilo, in due parole, i giapponesi:
“Se gli meni, ti chiedono scusa”.

Sto vivendo una esperienza incredibile, qui a Tokyo. Qui alcune foto.
Tra i vari impegni di lavoro, sono riuscito a farci scappare un paio di giri. Tokyo, e i giapponesi, sono così lontani da noi, eppure così intriganti.
A volte bambini, a volte vecchi, a volte saggi, a volte lontani, a volte profondi, a volte perversi.
Da scoprire, sicuramente.

6 Responses to “Se gli meni, ti chiedono scusa”

  1. Alex Says:

    Grande Simone!! Troppo bello “vedere” i tuoi post!!!! Grazie e continua cosi’!! Alex

  2. EffE Says:

    Ci sei andato prima di me…Echecactus.
    Almeno avvisa prima :P

  3. onepixel Says:

    Caro gaijin, il Giappone è una terra meravigliosa, e gli uomini che la vivono sono incredibili, pure con le loro contraddizioni. Non bisogna dimenticarsi mai che il giapponese muore di lavoro. Il giapponese che “sbaglia” nel lavoro lo ritrovi nei parchi di Tokio a fare una vita da senzatetto. Eppure, hanno una forza e una profondità eccezionali, pure nella loro follia.
    Se riesci vai a visitare i parchi di Tokio e passaci qualche ora in solitudine. E’ un’esperienza fantastica!!!
    Ora che sei li, vero che capisci perché loro quando sono in Italia fotografano tutto? Vero che anche tu fotograferesti qualunque cosa?
    Buon proseguimento!

  4. lollolo Says:

    Come ti invidio Simone!!!
    Fin da quando ero un piccolo brufolo, ho sempre sognato il Giappone.
    Spero, un giorno, lavoro permettendo, di visitare quella fantastica terra…

  5. simone Says:

    Basta metterci l’occasione… il resto viene da sè :)


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: