Natale 2007, tre care amiche mi regalano “i casi dell’avvocato Guerrieri”.
Dicono che sono molto puntiglioso, ma anche abile oratore, e così sarei potuto essere un bravo avvocato.
In realtà, sono puntiglioso in una maniera particolare. Mancanza di autoironia, che poi è solo paura di essere visto come uno qualunque. Sta cambiando da tempo, ormai, e mi piaccio sempre di più quando mi prendo in giro da solo…

Oggi, per caso, l’ho iniziato a leggere in aeroporto… poi in volo per Londra… poi sul Gatwick Express… poi, dopo una conferenza, di nuovo sul Gatwick Express… Poi in aeroporto, e in volo di ritorno in Lussemburgo… e ho finito il primo dei tre casi.
Ed è solo quando l’avvocato Guerrieri dice, di se, che ha tanta autoironia, che capisco che è la cosa che mi mancava, e che sto riempiendo piano piano. E ridendo, per di più.
Un libro profondissimo, che mi ha riempito di domande, ma anche di piacere. Un libro che smuove.
E mi è tornata, prepotente, la voglia di scrivere. Mi riprometto di trovare il tempo.

Intanto… Grazie :)

al-mancato-avvocato

Annunci

Sent via blackberry.
Image posted by MobyPicture.com
– Posted using MobyPicture.com

Sent via blackberry.
Image posted by MobyPicture.com
– Posted using MobyPicture.com