Giornalisti e giornali

13-12-2008

I giornali sono in crisi, e in Italia se ne accorgono in pochi.
Il modello di business dei giornali di carta si sta ridimensionando drasticamente negli Stati Uniti, e presto questo trend raggiungerà anche l’Europa. Che fare?

Innanzitutto, accorgersi del problema (lo stesso problema investirà gli stessi libri, e le riviste, ovviamente).
Secondo, chiedere consiglio. Le crisi esistono da millenni, la differenza è saperle affrontare. no?

Terzo, penso che ci siano le persone in grado di traghettare il mondo dell’informazione in una nuova era.

E poi, voglio fare i complimenti a due persone che invece si distinguono nel panorama italiano “tecnologico”, ovvero Luca e Luca.
Luca Conti, che oggi ci regala un pezzo bellissimo su LeWeb (molto più corretto e sensato di quello del Guardian UK o di Mike Harrington), e Luca De Biase, che parla della crisi del LA Times.
Ecco, dopo aver letto il pezzo su LeWeb, mi sono detto: ai nostri giornalisti non manca nulla, sanno essere perfino più bravi dei “tecnorati” d’oltreoceano. Ne hanno scritto in tanti, su LeWeb, ma nessuno lo ha fatto con la chiarezza di Luca. Bravo.

(Luca Conti, che tra l’altro mi ha gentilmente prestato un libro scritto da Luca De Biase, Economia della Felicità, che ben si presta ad alimentare le mie riflessioni di questo periodo così diverso della mia vita. Bel libro, finora.)

E certo, è facile parlare bene di persone che conosci: è facile, dico io, ma va fatto spesso, quando se lo meritano.

Chissà cosa faranno, i “media” nostrani, di fronte all’innovazione. Purtroppo “l’aria non è bella”, e temo che quando arriverà la crisi, quella vera, migliaia di persone si ritroveranno a piedi, senza lavoro. Ci vorrebbe un atteggiamento diverso, qualche bella startup, qualche investimento (e si che i soldi, al momento, non mancherebbero). Ma la miopia dei media italiani non sorprende nessuno.
Mi piacerebbe vedere i nostri due Luca alle prese con questo problema… Forse qualcosa di buono potrebbe venirne fuori.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: