Sciocco?

24-10-2008

Sciocco ad essermi arrabbiato per una stupida giacca, questo si.
Pentito del “modo” in cui mi sono sfogato? Mai.

Analizzando a freddo, ho capito cosa mi ha fatto arrabbiare di più: il modo in cui quelli del ristorante mi hanno trattato (meglio, ignorato).
Sono uscito dal ristorante senza giacca, al freddo, dopo aver perso mezz’ora a cercare la mia giacca, in compagnia del personale del ristorante che provava ad aiutarmi, si, ma aveva da fare e quindi non dovevo rompere troppo.
E il giorno dopo ho atteso invano la loro chiamata, e ho dovuto chiamare io. E il giorno dopo lo stesso. La loro manager si è fatta negare. La tipa che aveva seguito la faccenda, tale Andrea, al telefono, la sera successiva, mi voleva salutare sbrigativamente perchè aveva gente. Ma cavolo, avete sbagliato voi, mi avete perso una giacca, e “avete da fare”?
Si, credo che sia stata questa, la molla. Al di là della perdita in sè.

Ripeto: dispiaciuto, amaramente, per aver perso le staffe per una cosa così insignificante. Capita anche ai migliori, quindi può capitare senz’altro ad un tipaccio come me :)
A presto cari miei.

10 Responses to “Sciocco?”

  1. debianista Says:

    eeee sono con te..
    Da un po di tempo non ti leggo, non perchè abbia smesso, ma perchè sono occupato, molto occupato con il lavoro.
    Ti dico solo una cosa.. alcuni anni fa, quando c era ancora la lira, in un ristorante, con tanto di guardaroba, ma senza numero, mi hanno fottuto un cappotto di Valentino, pagato aal’ epoca.. ( non te lo dico ). dirai.. che pazzo pagare una cifra con tanti zeri un cappotto..
    Ti dico, ora non lo farei più, ma a venti anni e poco pià, con un bel lavoro, mi piaceva spendere per vestirmi!! )
    sotto minaccia di denuncie, avvocati amici ( ma chi li ha mai connosciuti) sono riuscito a farmi rimborsare quasi tutto..
    coraggio

  2. Opiano Sucamel Says:

    Ti pregherei di chiedere scusa a tutti i tuoi lettori

  3. ubuntista Says:

    debianista: :)

    Opiano Sucamel, o vice versa: neanche per sogno :)

  4. betaversion Says:

    Questo tuo continuo giustificarti sta diventando patetico. E’ successo, sei convinto di come ti sei comportato. Punto e a capo

  5. Marco Cimmino Says:

    Io sinceramente te l’avevo detto, la colpa e’ la loro e tu hai SBAGLIATO a non incazzarti con loro!
    Lo ti CAPISCO perche’ anche a me quando lascio correre poi mi sale la bile per non averlo fatto, ma anche se ti capisco, non GIUSTIFICO le parolacce, nel senso che e’ colpa tua, PUNTO.

    Ora io fossi in te visto che e’ stato un loro errore comincerei con le minacce (lo so e’ brutto, ma funziona cosi’), se non fanno saltare fuori la giacca (o i soldi) vai alla polizia.

    Vedrai come la manager trova il tempo…
    Pero’ lo devi fare, se stai a perdere il tempo a scrivere sul blog non otterrai mai nulla, dai su! E + che scusa… meno bestemmie…

    PS= ti ricordo che questo e’ esattamente la stessa cosa del posto sull’incidente della tua amica… non ha fermato il tipo per fare la constatazione amichevole e poi ve la prendete con chi chessia.

    Ogni tanto devo ammetterlo, avere la mente fredda al momento giusto PAGA eccome.

  6. Marco Cimmino Says:

    Scusa non volevo dire parolacce che erano + che giustificate, ma bestemmie :)

  7. Xio Says:

    Intervengo solo ora per non avre voluto alimentare il tira e molla del post originario.

    Io la vedo così:

    1) ha perfettamente RAGIONE Marco Cimmino, la frustrazione alimenta la riabbia in questi casi, è normale ed è lecita, ma è meglio capire cosa e dove siamo stati feriti per far crescere se stessi.

    2) Che cavolo c’entra DIO? Allora perchè non hai indirizzato la tua ira sulle altre sfumature in tema (por** putt… , por** miser…, put*** ev@, ecc.)?

    Mi spiego meglio, offendere DIO non è per me sacrilegio, lo ritengo persino logico per persone che in alcuni casi non hanno continenza della propria rabbia e non penso affatto che DIO nella sua -per definzione- immensa accoglienza e bontà possa offendersi e vendicarsi.

    Banalizzando molto direi che, piuttosto, l’offesa mi colpisce perchè per me, e penso per tanti altri, DIO “sta simpatico”, lui è come un vecchio nonno o comunque uno che certe volte permette che le mie giornate vadano davvero storte perchè anche lui mi “sfotte” e magari vuole mettere alla porva la mia pazienza e maturità.
    L’offesa a DIO con il calssico por** lo vivo -e penso lo vivino in molti – come un offesa ad un mio benevolo parente.

    Sai chiaro io non sono un credente iperpraticante, sono solo un convinto credente, che critica il propio culto per delle cose che reputo incomprensibili, ma che non si lascia andare alla generalizzazione “politica” su vaticano e compagnia bella, della serie i meridionali sono terroni (io sono meridionale) oppure è tutto un magna magna, tanto di moda quando si parla tra giovani della chiesa & c.

    Spero che non ti ricapiti più un dolore tale, spero che la tua rabbia non sia indirizzata versio il mio “caro vecchietto”.

    :-)

    Ciao

  8. ubuntista Says:

    Xio: spero anche io :)

  9. sl0wg33k Says:

    guarda Simone che non è affatto una cosa da poco, ti dovevano rimborsare la giacca, perlomeno *offrirsi* di farlo, in caso contrario sono degli stronzi molto poco professionali

    per la bestemmia in se, non ci vedo nulla di male, sia che me lu suki piano o forte :D

    coraggio, e non spendere troppo per inutili vestiti va là ;)

  10. amilcare Says:

    ancora con sta storia? vabbè dai…. ti hanno ciulato la giacca, pazienza: un pò sei stato sfigato tu e un pò ladri quelli.
    Ora non fare ‘na tragedia, tutta ‘sta manfrina per una giacca, mhà…


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: