Pericolo a Milano

08-10-2008

Dicono che a Milano si aggirino per le strade due inquietanti individui… Se li vedete, fuggite!
(il mio “paricorso” Mizzio, per chi non lo conosce, che dopo il militare nel 2000 ha fondato Sinapto, e oggi vive e lavora (poco) a Milano)

p.s. Lancio un appello alla sventurata al telefono: fai ancora in tempo. Fuggi !!!

p.p.s. Quel rottinc**o del Riccardino (quasi paricorso) invece si è dato alla macchia… A Riccà, settebecco!

mizzio-e-bruno

mizzio-e-bruno

4 Responses to “Pericolo a Milano”

  1. Riccardino Says:

    Ca##oni, l’adescamento sulla pubblica via è punibile per legge adesso.
    Comunque qui qualcuno non ha parlato! Ma quando eri a Mil-Ano???

  2. ubuntista Says:

    Miiiiiiii ma come quella skegg del Mizzio non ti ha detto nulla? Che skeggia!

  3. Riccardino Says:

    veramente…
    se lo sapevo spostavo il raduno dei pianisti-recuperati-in-tarda-età e, uscito un po’ prima dal lavoro per effettuare le due o tre commissioni del pomeriggio – e trovati gli occhiali – trovavo anche il tempo per salutarti velocemente, ovviamente scappando subito perché alla sera ho il corso di storia del fumetto a fumetti.

  4. innovatel Says:

    Battute a parte … quelle poche volte che vado a milano di sera non è che sia il massimo della vita vedendo le belle faccine che girano :)


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: