CarreFour e il bimbo di Black Cat

17-09-2008

Leggete, e riflettete.

Io, per conto mio, non me la prendo con CarreFour. Certe cose possono succedere “anche nelle migliori famiglie”. Mi chiedo, invece, quando, e se, la mamma degli imbecilli smetterà di essere sempre incinta.

A Black Cat, e al suo meraviglioso bambino, un grande abbraccio. Di cuore.

10 Responses to “CarreFour e il bimbo di Black Cat”

  1. fabio Says:

    La suddetta mamma purtroppo è ancora pregna e gode di ottima salute.
    L’unica cosa che noi possiamo fare è raccontare la cosa a più gente possibile senza dimenticare di omettere nomi e cognomi … chissà magari si riesce a raggiungere un “tipping point” e a cambiare qualcosina nella testa di qualcuno

  2. Piplos Says:

    Pare, però, che Carrefour abbia risposto all’accaduto, vedasi qua:

    http://www.piplos.org/2008/09/15/razzismo-vergognoso-al-carrefour-assago/

    Spero di non aver spammato senza motivo :)

  3. elias Says:

    @Piplos
    Grazie del link, Piplos, ma sei sicuro? Il blog dove si legge la risposta non sembra un sito ufficiale Carrefour. Inoltre perché Carrefour dovrebbe rispondere adessso? Forse son un poco cinico, ma credo che ora il loro interesse sia far finta di nulla finché la notizia non diventa di dominio pubblico (cioé finché non ne parla la tv o qualche giornale nazionale).
    Grazie comunque per aver pubblicato la notizia sul tuo blog, occorre che il maggior numero di persone ne parli.

  4. Piplos Says:

    Beh, sono sicuro, dato che la risposta di Carrefour è stata pubblicata anche su siti di grande importanza…

    Speriamo sia così, e speriamo che saranno presi veramente seri provvedimenti sull’accaduto…

  5. ubuntista Says:

    Si, ma avrebbero dovuto pubblicare qualcosa sul sito di CarreFour… Così, avrebbero dovuto fare… Ecco, per questo, sono sicuramente da criticare.

  6. Lazza Says:

    @ elias, allora speriamo che quello che ho pensato di fare io serva a qualcosa. http://twitter.com/thelazza/statuses/924599122 e http://twitter.com/thelazza/statuses/924640483


  7. […] dal blog di Simone una triste storia. Inutile stare a ripetere la storia qui: leggetela direttamente da chi l’ha vissuta! E’ […]

  8. Aleks Says:

    La ‘lettera’ di Carrefour sembra sia stata inviata a numerosi blog dove la notizia è stata ripostata in questi giorni, persino sul mio sito è apparsa la stessa comunicazione.


  9. Con tutte le storie ed i casi umani privi di interesse che ci propinano la De Filippi ed i suoi fratelli, questa vicenda non ha avuto nemmeno un secondo di spazio nei media classici.

    Basta che ci sia di mezzo una grossa azienda, che la cronaca smette di essere interessante per questi fenomeni dei palinsesti.

  10. lollolo Says:

    Non ho potuto fare a meno di lasciare un commento anche io (n.831)…
    Forse esagero nel pensare così, ma credo che, nonostante noi tutti siamo esseri umani, se ci prendiamo il fardello di non commettere errori, non dobbiamo commettere errori…
    Se poi non ci si riesce, si molla prima che succeda il patatrac!!!


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: