Soltanto un mese per Hardy Heron, Ubuntu 8.04

24-03-2008

Manca ormai soltanto un mese ad Ubuntu 8.04 “Hardy Heron”, la cui uscita è prevista appunto per il 24 aprile.
Vorrei soffermarmi brevemente sulla versione “K” di Ubuntu, ovvero Kubuntu 8.04, già disponibile in versione beta.

kubuntu

Kubuntu NON sarà una Long Term Support, e quindi il supporto commerciale e i bugfix da parte del team ufficiale di Canonical durerà soltanto i canonici 18 mesi.
Kubuntu sarà inoltre disponibile in due “versioni”: una, più tradizionale, con KDE 3.5.9, e l’altra, più innovativa, con KDE 4.0.
Purtroppo, l’installazione con file system cifrato è disponibile solo con il CD “alternate”, ovvero quello che si installa in modalità testuale.

Mi permetto di dire che KDE 4.0 è una piccola rivoluzione in campo Desktop, e credo che sia giunto il momento, per me, di passare a KDE. Avevo già in mente un “formattone” del mio PC, con una Ubuntu ormai upgradata tre volte e quindi necessariamente un tantino sporca (c’era pure Automatix, figuriamoci :-P).

Voi cosa farete? Kubuntu con KDE 4.0, Kubuntu con KDE 3.5.9, oppure la classica Ubuntu?

32 Responses to “Soltanto un mese per Hardy Heron, Ubuntu 8.04”

  1. Mefisto Says:

    Personalmente credo che la versione con KDE 4.0 sia ancora un po’ immatura, almeno stando alle ultime alpha, per adesso io mi butterei su KDE 3.5.9 o al limite sulla classica ma sempreverde Ubuntu aspettando magari una futura Kubuntu 8.10 con un bel Kde 4.1.* o 4.2?

  2. montoya Says:

    KDE 3.5.9 senza dubbi!

  3. Giuliastro Says:

    Personalmente non riesco a mandar giu’ KDE 4. Lo trovo pesante e farraginoso come interfaccia e l’aspetto grafico gia’ vecchio. Sul cuore del DE mi fido, probabilmente in futuro uscira’ fuori qualcosa di buono, ma penso ci vorra’ parecchio tempo.

    Per ora (e per i prossimi mesi) penso che Gnome + Compiz siano un’ottima accoppiata.

  4. Marco Cimmino Says:

    kde 3.5.9
    kde 4.0.x ha troppe feature mancanti e il desktop cosi’ com’e’ e’ scandaloso con quelle icone enormi e inutili.

  5. Francesco Says:

    Penso che faro’ l’ennesino passaggio di versione ad ubuntu hardy heron……mi soddisfa molto gia’ cosi’ con compiz+awn+veste grafica macosx…..ma per fare un po’ di pulizia non c’e’ nessun comando?

  6. Peppe Says:

    Credo che formattero’ l’hdd del mio portatile, lo volevo gia’ fare e quale miglior occasione? Continuero’ ad unsare Ubuntu “liscio” , interfaccia Gnome, mi sempre molto pratica e abbastabza gradevole. KDE non mi va’.

    saluti

  7. aleks Says:

    Penso che inizialmente resterò a Gnome, almeno sul PC di ‘lavoro’. Ma il passaggio a KDE 4 mi tenta moltissimo, avendolo già apprezzato sin dalle versioni beta. Quindi una installazione di Kubuntu merita un suo spazio da qualche parte.

  8. Riccardo Says:

    Dopo aver provato KDE3 e KDE4, ho deciso di rimanere uno gnomo. Le novità della prossima versione mi stuzzicano non poco. ^^

  9. Luigi Says:

    Kde4 lo sto osservando, ma per ora sono ben saldo a Gnome 2.22 e Compiz

  10. Lazza Says:

    Hai avuto la mia stessa identica idea Simone. Comunque oggi ho provato Kde 4 e devo dire che mi pare fin troppo rivoluzionario, sarà che sono un tradizionalista e mi sono troppo abituato con Gnome forse, ma non so se me la sento di fare uno switch a kde…

  11. monossido Says:

    Gnome 2.22 mi strapiace quindi rimango a ubuntu…mi sono ripromesso più avanti di ridare un’occhiata a kde4

  12. stackx Says:

    È bello sperimentare, Linux è fatto apposta, imho. È bello però anche tornare a casa, e per me Gnome è ancora la mia casa :-)

  13. fazen Says:

    gnome.

  14. deviantdark Says:

    Ho Ubuntu Hardy dalla Alpha6 [la settimana scorsa].
    Devo dire che è abbastanza stabile per essere una Alpha [ormai Beta dal 20 Marzo], mi trovo benone.
    Ma KDE 4.0 è un ottimo motivo per provare Kubuntu… chissà, il multiboot è un aiuto prezioso :)

  15. patrick Says:

    GNOME!
    occorre aggiungere altro?!?

  16. Piccolo Principe Says:

    A me interessa la produttività, rimarrò su Xubuntu…

  17. Neff Says:

    KDE4 per il momento è ancora immaturo per poter essere usato come DE di default anche se apprezzo la sua architettura e credo che rivedendo alcune decisioni affrettate (plasmoidi al posto delle icone?) KDE4 avrà molto da dire IN FUTURO. Al momento comunque le promesse di KDE4 rimangono per me soltanto delle promesse e a chi piace KDE, in attesa del miracolo, consiglierei di rimanere tranquilli sulla 3.5.9.
    Per quanto mi concerne resterò con lo gnomo verso il quale ho ormai sviluppato un amore viscerale: come rinunciare a tutte quelle limatine maniacali, quella pulizia, quell’attenzione alla semplicità? Un tempo ero un affezionatissimo KDE user, ma devo dire la verità: senza GNOME non potrei usare GNU/Linux come sistema operativo principale. In gran parte, è gnome che mi tiene attaccato al pinguino e giammai credo riuscirò a voltargli le spalle!

  18. Th3Bree Says:

    Gnome fino alla fine. Senza offesa per KDE,3 o 4 che sia.

  19. ubuntista Says:

    Ma guarda quanti gnomisti!!! eheh!
    Bene, bene… in effetti la 2.22 è proprio pulita e carina!

    Cmq non ritengo che KDE4 sia “immaturo”… vogliamo paragonarlo alle versioni “final” di certi sistemi operativi *finestrosi* ? eheh

    Vedremo, vedremo… il confronto tra Gnome e KDE, come spesso si spera, porta buoni frutti :-)

  20. Giancarlo Says:

    Io ho sempre usato KDE, e ora in attesa di una versione 4.1 o superiore molto stabile, ho deciso di provare Gnome che non mi ha mai entusiasmato dall’esterno. Devo dire che all’inizio non è stato semplice, cercare e trovare tutte le funzioni che ormai in kde conoscevo e settare il desktop “a mia immagine e somiglianza”, ma ora che ci sono riuscito e ho capito come funziona, devo dire che non mi sto trovando affatto male con gnome.
    Resterà forse per me una parentesi, ma non è ancora detto, ho intenzione di ritornare a kde, appena la versione 4 sarà più stabile e usabile, ma da linuxiano, non potevo non fare questa esperienza. Secondo me l’importante è provare, poi uno sceglie quello che più gli piace, ma bisogna almeno provare, e sbatterci un pò con le novità, prima di arrendersi…

  21. dott104 Says:

    Ubuntu col suo mitico Gnome per sempre!!! (le ultime parole famose! :D)! Scherzi a parte, dopo aver provato per un po’ Kde. 4.0 sono tornato subito verso Gnome 2.22!

  22. Giovanni Says:

    Ciao, io uso edubuntu con gnome e continuerò ad usare questa interfaccia. Semplicità di gnome, maggior ordine rispetto a KDE che ha i difetti di windows essendo un po’ “troppo lunga” la selezione dei programmi.
    Per il resto, la concorrenza interna tra KDE e gnome fa bene ad entrambe.

  23. informatix Says:

    Ubuntu liscia con Gnome!

  24. gp42 Says:

    KDE 4 è una gran cosa. Ma ancora non è all’altezza di suo fratello kde 3.5.9 e il suo rivale Gnome. Per all’altezza intendo, funzionalità, usabilità e tutto quello che gravita intorno.
    KDE 4 non è assolutamente adatto ad un utente finale che usa il Desktop quotidianamente in maniera produttivo.
    E’ ancora un software per chi vuole testare e per a chi piace l’avventura.
    Allo stato attuale rispetto al giorno del rilascio è un qualcosa più di una beta.
    Diciamo che ora è quasi una RC.
    RC forse lo sarà con KDE 4.1 .
    Concordo con chi afferma che a livello di interfaccia ci stanno alcune discutibili scelte strutturali (che imho pian piano stanno dimostrando dei limiti come dimostrano alcune divergenze che stanno nascendo all’interno della comunità degli sviluppatori KDE) e che l’aspetto paradossalmente sembra già un po vecchiotto.
    Per esempio dovrebbero pulire ancora molto l’aspetto grafico.

    Per quanto riguarda l’aspetto strettamente strutturale e intrinseco del Desktop Manager, nulla da dire. Ha potenzialità immonde.

    Conclusione:
    Gnomista –> Ubuntu ad occhi chiusi;
    Kdeista —> Kubuntu con KDE 3.5.9 senza nemmeno sforzarsi a pensare;
    SadomasochistaSmanettone –> KDE 4.0.x :)

    gp

  25. sagraballo Says:

    Ubuntu fin che si può :-)

    Ciao.

  26. Cisco Says:

    spero di poterli rovare entrambi (gnome e kde) in versione live sull’iMac

  27. elibibbio Says:

    Gnome + Compiz + Cairo Dock .. e dalla vita non voglio altro, nemmeno un lucano :P !

    PS
    Ho visto che tanti “gnomisti” hanno provato kde e son tornati indietro… Secondo me chi usa gnome si abitua ad una pulizia, chiarezza e semplicità che è difficile trovare da altre parti.. per chi viene da anni di Gnome mi sa che KDE è un cazzotto nello stomaco :) :) :)

  28. pasqoo Says:

    ubuntu o gentoo, c’entrano poco tra di loro ma una mi rompe da certi punti di vista, l’altra per altro…

    debian è così leggera cmq :Q_____

    bah si vedrà… non sono deciso… cmq sia ubuntu mi da soddisfazioni dalla edgy…(prima distro su cui sono veramente rimasto) quindi boh

  29. franganghi Says:

    Mi hai messo il tarlo.
    Per ora resto su ubuntu, ma ad Ottobre credo che il passaggio si renderà inevitabile.

    CIao

  30. .:_Ale_:. Says:

    GNOME 2.22!! GNOME tutta la vita!!

  31. Fabrizio Says:

    Io ho acquistato un nuovo laptop e ora sono combattuto. Installo Ubuntu Gnomesca pulita come ho sempre fatto o mi lancio in kde? utilizzo diversi programmi come K3b e Amarok perchè Rhythmbox è vecchio e Brasero fa i capricci…
    Che devo fare?

  32. ubuntista Says:

    Io andrei con Gnome, questa volta.


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: