Ritorno da Praga

21-11-2007

Praga.
Bellissima, non povera, musica da tutti i pori, gente freddina, meno “gnocche” del previsto, una dozzina di chilometri al giorno per quattro giorni.
Ottimo weekend.

simone brunozzi ubuntista praga prague

Ritorno in Italia solitamente tragico: ritardo dell’aereo, e doppio ritardo del treno (Trenitalia, ma quanto durerai ancora, prima di schiattare? E non parlo dei “lavoratori”, parlo di quel manico di dirigenti incapaci di gestire la situazione).

2 Responses to “Ritorno da Praga”

  1. diegor Says:

    Ben tornato! Ora si rinizia a lavorare!!!! :)


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: