Second Life pros!

05-11-2007

Second Life Pros (Pros è l’abbreviazione per Professionals), è un blog per il quale scrivo da qualche settimana! L’argomento, ovviamente è “Second Life per Professionisti”, e parla di cose che dovrebbero interessare chi lavora, o intende lavorare, in/per/con/su Second Life.

Invito tutti quelli interessati a Second Life a segnarselo nei bookmark (o meglio nel lettore di Feed), e magari a intervenire con qualche commento di tanto in tanto!

Inoltre, tra tutti quelli che metteranno una citazione a SecondLifePros.com nel loro blog entro domani 6 novembre, verrà estratto a sorte un saio da frate virtuale (sì, quello che mi avete visto indossare tante volte!), e il fato segnerà positivamente il suo destino riempendolo di incontenibili ricchezze materiali e immateriali…

Ovviamente sto scherzando :-)

2 Responses to “Second Life pros!”

  1. pOnt Says:

    Ciao Simone,

    Se il saio è una tunica allora questo post mi fa venire in mente il passo:
    “Si son divise tra loro le mie vesti e sulla mia tunica han gettato la sorte” (Gv. 19, 22-42)

    Ma spero che le analogie finiscano qua ;D.

    Una domanda esistenzialissima: se l’abito non fa il monaco, perché hai indossato il saio?

    LoL

    Un’altra annotazione. SL sembra spesso essere lo stravolgimento della RL, e anche in questo caso: il realizzatore della basilica di Assisi SL promette ricchezze d’ogni genere a chi indossa il saio, mentre la persona a causa del quale è stata fatta la basilica di Assisi RL offriva il saio a chi avrebbe abbracciato con lui la povertà. Inoltre, sempre il nostro Golan Holder, sul blog dedicato a SL descrive come ha fatto (e farà) soldi con Assisi SL il giorno 4 ottobre, data della morte di S. Francesco.

    Ahi Ahi, Simone, è un po’ che parli sempre più frequentemente di soldi e guadagni… Sono preoccupato per te…

    Ovviamente scherzo!

    Comunque è da un po’ che leggo e rifletto su come SL possa veicolare le idee ma anche modificarne la percezione e la comunicazione, fino anche a cambiare i l sistema di valori e quindi i comportamenti. Intendo persone che nella RL agiscono secondo uno schema e in SL lo cambiano, non per un gioco di ruolo, ma proprio per scelta comportamentale, persone che si alienano a tal punto da abbracciare nel mondo virtuale idee e valori che nella vita reale rigettano. Ciò mostra quanto i principi delle persone a volte non siano assoluti ma relativi al contesto.
    Ormai è passato più di un anno da quanto ho provato a fare un giro in Second Life, però mi vien voglia di iscrivermi di nuovo, giusto per visitare Assisi SL e vedere il lavoro che avete realizzato!

    Ciao,

    Andrea

  2. ubuntista Says:

    Ciao p0nt!
    Purtroppo fai bene ad essere preoccupato, i soldi permeano troppe cose della mia (nostra) vita, ma lentamente sto cercando di invertire la tendenza :-)

    Sono d’accordo, le persone sono relative al contesto (mai letto “the tipping point” di Gladwell? Lì trovi un ottimo esempio).

    In ogni caso credo che la nostra Assisi virtuale valga davvero una visita… se capiti e mi dici cosa ne pensi ne sono felice!


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: