Chi ha ucciso l’auto elettrica?

30-10-2007

Il documentario è molto interessante e, come sospettavo, la soluzione non è nell’auto a idrogeno, ma semmai nelle ibride.
Who killed the electric car.

who killed the electric car

7 Responses to “Chi ha ucciso l’auto elettrica?”

  1. Nemo Says:

    Bisognerebbe sfatare la convinzione che l’idrogeno sia una fonte energetica, trattandosi in realtà di un mezzo di trasporto di energia. L’idrogeno in natura non esiste in serbatoi naturali, ahimè, ma deve essere creato attraverso processi che richiedono energia. Almeno in Italia, la nostra produzione energetica è ancora affidata a combustibili fossili, l’auto ad idrogeno sposterebbe solo il problema della produzione di CO2 dalle città ai grandi impianti, a meno che non si riprenda l’uso di centrali nucleari o si trovi il modo di produrre l’idrogeno in altri modi (ad esempio batteri modificati geneticamente). Il mezzo più efficace attualmente disponibile per avere auto a bassa emissione per km sarebbe usare celle a combustibile che utilizzi l’idrogeno contenuta nella benzina (vedi ad es http://magazine.enel.it/boiler/arretrati/wired_dett.asp?iddoc=924640&titolo=Wired%20-%20Energia+pulita+dalla+vecchia+benzina

    PS Il mio professore di Fisica Tecnica amava ripetere che se dovessimo giudicare il motore a scoppio in base al suo effetto principale, ne dovremmo dedurre che si tratta indubbiamente di una stufa che ha per effetto secondario il moto (il rendimento del motore è del 20% nel migliore dei casi, il resto è calore)


  2. Quoto Nemo e il suo profssore di Fisica Tecnica

  3. Bl@ster Says:

    Ebbene, io penso che la soluzione sia andare a piedi :D

  4. *Gian* Says:

    Documentario molto bello. L’ho visto la scorsa settimana in treno. Parlano anche della Tesla che se non sbaglio il nostro buon Simone citò in passato. Tra l’altro l’ho visto finché stavo andando ad una conferenza sull’utilizzo dell’ecoplastica nel settore auto (molto interessante). Ho scoperto il tema della conferenza 4ore prima del mio intervento ma è stato interessante.

  5. Alessio Says:

    L’auto (come è progettata adesso) in ogni caso è un mezzo troppo pesante ed impiega troppo energia per spostare una persona in quanto essa pesa a volte anche 20 volte più dell’uomo ovvero di cosa deve effettivante spostare che è un assurdità da un punto di vista energetico, per non parlare del rendimento dei motori a scoppio, dell’inquinamento e dagli incidenti stradali.. …insomma un disastro. Per adesso in città bisogna incentivare ed utilizzare il mezzo più intelligente che ha creato l’uomo ovvero la bicicletta come già fanno in molte altre città dove la bici è il principale mezzo di trasporto privato, in alcune cittadine del nord Europa ci stanno 1,5 bici per abitante! Sicuramente vivono molto meglio di noi…riflettete ed iniziate a salire in sella, vi divertirete, vi sentirete meglio, non avrete bisogno della palestra ed in città arriverete prima e senza spendere nulla! W LA BICI

  6. opticalfiber Says:

    @tutti
    ottima idea della macchina elettrica, ma al giorno d’oggi non riusciamo a risolvere il dilemma più grande: avere energia gratis senza ricaricare o altro! Non siamo in grado di farlo? Troppo stupidi? Beh, qualcuno c’era riuscito quando non esistevamo nemmeno! Costui era Nikola Tesla! Leggete un pò http://www.omniauto.it/magazine/1743/il-giallo-della-tesla-car
    http://keelynet.com/energy/teslcar.htm
    Chissà perchè le idee geniali vengono sempre nascoste!


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: