Spiacente, Wikipedia…

29-09-2007

Spiacente, ma non sono d’accordo con la cancellazione della voce wikipediana di UbuntuSemplice.
Non credo che la scelta sia stata dettata da una valutazione oggettiva. Credo che ci sia anche (non SOLO, ma ANCHE) qualcos’altro, a monte. Ma non riesco a immaginare bene cosa sia.

wikipedia ubuntusemplice

Ora che la votazione si è conclusa e che gli utenti italiani di wikipedia hanno deciso per la cancellazione, vorrei dire due cose.
La prima: circa due anni fa ho donato 100 euro a wikipedia. Mi sono sinceramente pentito di averlo fatto.
Non riceverete altre donazioni da me in futuro.

Ultima cosa: chiedo ai wikipediani italiani, e alla loro supposta COERENZA, di rimuovere con altrettanta solerzia le migliaia di pagine NON MERITEVOLI di essere incluse in wikipedia.
E’ forse questo il motivo principale che mi rende amara questa loro decisione.

Invito comunque i “simpatizzanti” di UbuntuSemplice ad evitare “flame” vari in giro.
Ne ho letti alcuni oltraggiosi e stupidi, che non meritano nemmeno menzione.
Non ho mai mancato di rispetto agli wikipediani, nè a chi ha rimosso UbuntuSemplice, nè intendo farlo o vederlo fare nel futuro.

E ora torno a Eduki, che ho ancora tante cose da scrivere.

Annunci

47 Responses to “Spiacente, Wikipedia…”


  1. Secondo me è assurdo che su Wikipedia non ci sia spazio per Ubuntusemplice, ma si permetta alle aziende di modificare le voci riguardanti i propri prodotti. Se può esserti di conforto, sono scandalizzato quanto te dal comportamento dell’esteblishment wikipediano, nonostante continui a ritenere Wikipedia una fonte inesauribile di cultura ed un progetto estremamente valido. Sulle motivazioni “occulte” che starebbero dietro la cancellazione, sinceramente non mi viene in mente nulla e – forse con eccessiva buona fede – attribuirei più che altro il fatto ad una eccessiva solerzia e mancanza di capacità di discernimento… almeno voglio sperare che solo di questo si sia trattato.
    Non ci pensare, comunque: almeno fino a quando non toglieranno di mezzo la voce relativa ad Eduki ;)

  2. montoya Says:

    Guarda Simone, proprio oggi per sbaglio, ho visto su wikipedia una “bella” pagine su Trenitalia! Cioè, Trenitalia è una società a scopo di lucro, mentre Ubuntusemplice è solo un’attività analoga a quella di wikipedia.

    Hai detto benissimo, come hanno tolto la tua pagina, dovrebbero togliere le altre (ce ne sono di pessime). Il fatto Simone è che te non sei una persona che rientra nella categoria “comuni mortali” ma sei un palmo sopra, e puoi essere considerato come “persona scomoda”.

    Non te la prendere più di tanto, wikipedia rimane e rimarrà sempre una delle cose più belle di internet! Non dico una cazzata, ma ogni giorno consulto 3-4 volte wikipedia (a volte sto lì a leggere e leggere e passano ore :)).

    Per quanto riguarda invece i 100 euro che avevi donato… beh, ti fa solo onore e non rimpiangere il tuo bel gesto!

    Ciao.

  3. MarcoP Says:

    Ciao Simone,
    io credo che nonostante tutto tu debba accettare una decisione espressa democraticamente. Se ci sono altre voci che ritieni non consone alla policy di wikipedia chiedi esplicitamente che vengano messe in valutazione.
    Questo non toglie che il tuo lavoro su ubuntusemplice sia apprezzabile per la comunità; uso ubuntu da circa 10 mesi ed il tuo lavoro mi è sempre stao utilissimo.

  4. Garret Says:

    Uso solo la wikipedia inglese. La più seria fra tutte.

  5. Gasolino Says:

    @simone: personalmente penso che una voce su UbuntuSemplice non servisse a nessuno, neanche a UbuntuSemplice. Wikipedia non è un motore di ricerca, è un’enciclopedia, e non dovresti prendertela troppo. Certo, sarebbe bello avere una fonte che raccoglie *tutto* lo scibile umano, anche le cose più piccole e irrisorie, ma purtroppo la memoria sui server costa, e soprattutto le pagine inutili ingolfano le ricerche. Inoltre la decisione è stata presa più o meno democraticamente, quindi liberissimo di contestare, ma è così. Non pentirti della donazione, wikipedia è una delle cose più belle di internet, come ha già detto qualcuno.

  6. ubuntista Says:

    MarcoP: infatti ho accettato la decisione. Qui ho solo manifestato una certa amarezza.
    Garret: se la wikipedia inglese è più seria dipende dal fatto che ha molti + contributori e molti più fondi. Non credo che la wikipedia italiana, in proporzione, sia da meno.
    Gasolino: è una questione di principio. Ogni giorno arrivano 60 visite dai motori per ubuntusemplice… da wikipedia ne arrivano forse 10 al mese. Non è una questione di traffico.

    Mi pento della donazione. Scusatemi ma è così. :-)

  7. stefanauss Says:

    Ciao Simone,

    ubuntusemplice non può che essere una utilissima risorsa per tutta la nostra comunità: merita sostegno ed entusiasmo.
    Questa tua reazione stizzita la trovo fuori luogo, persino un po’ infantile quando dici di essere pentito della tua donazione passata: sembra tu la prenda sul personale. Senza contare che quasi traspare tu abbia deciso di ignorare che ricchezza sia per Internet e per l’umanità la sola esistenza di Wikipedia.
    Wikipedia ha tanti difetti correlati alla sua natura libera, e i criteri di enciclopedicità sfuggenti e di applicazione non omogenea sono tra questi (pessimo l’esempio di Trenitalia ad ogni modo). Sono un sostenitore di un’enciclopedicità “di manica larga”, a là tutto-lo-scibile-umano ma, semplicemente, ubuntusemplice non è enciclopedica. Peggio ancora, è autoreferenziale. Il semplice fatto che il primo wikipediano a redarre una voce sia qualcuno di “estraneo” al merito della stessa è un *fortissimo* indizio della sua enciclopedicità (è un principio elementare questo, espresso a chiare lettere nell’introduzione a Wikipedia). E le ragioni che hai adotto (i 750 euro a UF, la licenza e l’approdo editoriale) sono tutte cose *lodevoli* e grandi traguardi per il progetto, ma non hanno a che fare con l’enciclopedicità.
    Se dopo la cancellazione di ubuntusemplice rimanessero 1 milione di voci meritevoli della stessa sorte (sorte decisa democraticamente, non so come qualcuno riesca a parlare di censura), trovo assurdo sostenere che la permanenza delle altre ti renda amara questa decisione. Se la “tua” voce meritava la cancellazione (e la *comunità* di wikipedia ha deciso così), allora tale cancellazione è un progresso. Bisogna fare l’altro milione di progressi, piuttosto che fare il passo indietro.

  8. Bigshot Says:

    mi sembra un po’ ipocrita parlare di democrazia quando sinceramente è un0oligarchia riservata ai pochissimi (in proporzione a chi legge e scrive) utente che partecipano attivamente in tutti gli aspetti di wikipedia…

    E a dirla tutta questa oligarchia è ben visibile nella versione italiana… molto pià che in quella internazionale, ovviamente.

    imho almeno quella italiana dovrebbe abbassare un po’ la testa e ricordare che se ora è famosa è perchè wikipedia è libera… non oligarchica…

    PS: mi spiace dire queste parole in questa pagina… ma quando ha qualcosa di sincero da dire non si bada troppo ai dettagli…

  9. Bigshot Says:

    *abbassare un po’ la CResta

  10. Raideiin Says:

    Per come la vedo io, ubuntusemplice in quanto comunità che si occupa di creare qualcosa a beneficio di tutti merita di essere inserita in Wikipedia. In Wikipedia figurano molte altre comunità: di sviluppo, di ricerca, di collezionismo e di hobbismo.
    Per quale motivo ubuntusemplice deve essere estromessa?
    Per me Wikipedia italia ha da fare bene i conti con sè stessa, perchè se chi ha diritto di voto è così ottuso non c’è niente di buono che possiamo aspettarci da questo progetto. Ho intenzione di iscrivermi a Wikipedia e reinserire la voce tra un po’ di tempo. Non accetto una simile decisione se non mi danno una motivazione valida della loro scelta. Per intanto faffanculo wikipedia! Scusami simone se ti sembro troppo aggressivo, ma trovo che incazzarsi sia non solo un diritto ma in questi casi addirittura doveroso.

  11. Raideiin Says:

    Ah vorrei aggiungere un appunto: questa non è una decisione democratica. Chi pensa che in Wikipedia viga un sistema democratico è meglio che si informi meglio su quali sono i principi che reggono la democrazia.

  12. stefanauss Says:

    Oligarchia, è un governo di pochi.
    In Wikipedia, *chiunque* può far parte di quei “pochissimi utenti che partecipano attivamente a tutti gli aspetti di wikipedia” (cit.).
    Molto molto anomala questa Oligarkipedia.

    Noto poi con piacere che aumenta il numero di contributori ad ubuntusemplice, e che aumenta con perfetta proporzionalità il numero di coloro che hanno disperatamente bisogno di una wikipediasemplice.

  13. ondapi Says:

    ubuntusemplice è uno di quei termini che dovrebbe essere disponibile in uno strumento come wikipedia,
    il problema non è di ubumtusemplice ma di come era formulato il contenuto, la mia impressione è che il breve commento che seguiva fosse troppo soggettivo, (e questa è una critica), invece dovrebbe essere stato più staccato, più oggettivo, più “enciclopedico”
    non so se sia possibile reinserire il termine puntando sull’aspetto tecnico informativo ed educativo del progetto e tralasciando senzazioni soggettive(è questa è una proposta)

    a riguardo della gestione di wikipedia non saprei darvi una risposta, è uno strumento open dove molti ci possono mettere le mani, questo è uno dei suoi vantaggi ma anche il suo peggior difetto, qualcuno diceva: “la democrazia è la peggior forma di governo ma è la megliore disponibile”.
    Coraggio Simone ho apprezzato il tuo-vostro lavoro ed è giusto che sia ben rappresentato.
    Questo wikincidente non lo vedo come una sconfitta ma come uno stimolo per riproporsi in modo diverso

  14. ubuntista Says:

    ondapi,
    se è vero che l’articolo andava ristrutturato, perchè i wikipediani non l’hanno fatto, come fanno per tanti altri articoli?

  15. Lazza Says:

    Intanto mettiamo in chiaro una cosa: UbuntuSemplice parla di Ubuntu! Quindi Linux, o Gnu/Linux se preferite.
    Solo per questo motivo DEVE essere inclusa in Wikipedia, perché si tratta di cosa culturalmente elevata. Se poi aggiungiamo che è un progetto concreto e di qualità, allora vedete bene che non c’era motivo per toglierla. Tsk…

  16. Xio Says:

    Per esere una enciclopedia collaborativa….

    Bella figura di … collaborazione :-(

    Ubu *Massima* soliderietà !!!!

    Se può lenire la delusione ricorda che Einsein diceva:” spesso le menti geniali subiscono Violente opposizioni dalle Menti Mediocri”.

    Che ce voi fa, non ti curar di loro…

    Ciao

  17. gsp Says:

    Fino ad ora mi sono trovato solo d’accordo con quanto scrive ‘stefanauss’.
    Qui secondo me ci siamo fatti prendere fin troppo dall’emotività perché è stato toccato un qualcosa che ci riguarda più nel personale.
    Ubuntusemplice è una delle cose più belle che esistano in rete ma non è una enciclopedia ne un contenuto enciclopedico. Secondo me è stata fatta una scelta saggia è dettata dalla volontà di dare una certa omogeneità ‘enciclopedica’ ma non un contenitore di risorse. Ubuntusemplice è una grandissima risorsa…ma appunto una grandissima risorsa, una guida ad utilizzare e muoversi in Ubuntu ma non un ‘capitolo’ enciclopedico che ‘parla’ di Ubuntu.
    Io in una enciclopedia non trovo la guida per… ma trovo informazioni e nozioni.
    Anche per questo è inutile fare paragoni. Possono esistere risorse scadenti ma sono almeno omogenee con la vera natura di un’enciclopedia.

    Circa il discorso oligarchia…beh…dosiamo le parole ed usiamo razionalità.

    gp

    ps: tengo a sottolineare che non disprezzo il lavoro che svolge Ubuntusemplice….anziiiiii!!!!

  18. ubuntista Says:

    gsp:
    e allora come mai in una supposta “enciclopedia” come wikipedia esiste una pagina dedicata a Linux Magazine?
    http://it.wikipedia.org/wiki/Linux_Magazine

    Continuo a rimanere convinto della posizione da me espressa nel post (rimanendo aperto a chiunque sia in grado di farmi cambiare idea con motivazioni plausibili).

  19. Ghisa Says:

    Non potresti consolarti rilasciando i wallpaper “ubuntiani” ritratti sulla spiaggia qualche tempo fa? :-)

    Forza e coraggio
    (che la vita è un passaggio)

    Ghisa

  20. gsp Says:

    E’ una testata giornalistica, una rivista, per di più ne esiste un corrispettivo internazionale. E può tranquillamente far parte di contenuto enciclopedico.
    Ubuntusemplice si presenta più come guida\tutorial\etcc.. ad usare in maniera semplice la nostra distro preferita…e senza polemica, ritenendo Ubuntusemplice la migliore, ne esistono migliaia in rete (da Ubuntu a Fedora passando per Gentoo, etc…)…immagina ognuno che scrive tutorial andarsi ad inserire su wikipedia!?!?!?
    Io non voglio assolutamente convincerti a ritrattare le tue posizioni ma nemmeno dare a wikipedia un volte che non ha e non vuole avere.
    Io ringrazio a wikipedia di esistere…grazie alla quale riesco a trovare informazioni culturali importantissime.
    Sinceramente non mi sognerei mai di andare a spulciare wikipedia per trovare Ubuntusemplice.
    Spesso su WikiPedia si trovano inesattezze ma non gli dari sarcasticamente della “supposta enciclopedia” sol perché mi ha toccato nel personale.

    gp

  21. Ospite Says:

    Due o tre mie impressioni riguardo a questo argomento.
    (se non hai voglia di leggere, puoi direttamente saltare alla fine: “In fin dei conti”)

    Le espressioni “metodo democratico” ed “enciclopedicità” hanno, credo, un significato immediato solo se fortemente connotate da chi le usa, altrimenti, se usate in senso astratto, bisognerebbe mediarne (appunto) il significato attraverso delle spiegazioni che spesso portano lontano.
    Come già hanno osservato altri, la mia impressione (a sensazione) è che il metodo di Wikipedia abbia poco a che fare con la democrazia. Comunque, alla fine, è questione di mettersi d’accordo su “che cosa si intende per…” e questa può diventare una discussione oziosa e di genere superficialmente terminologico.
    Quello che, semmai, a me potrebbe interessare capire è la ***sostanza*** del comportamento di Wikipedia. Cioè: se è vero che –come avevo già osservato nel mio intervento al post che parlava della cancellazione– ***chiunque*** può inserire ***quello che vuole*** senza alcun controllo nella fase che precede la pubblicazione, è ovvio (ma –a contemperamento di questa “ovvietà”, vedi, qui oltre, il riferimento al metodo di rating ‘driven-by-the-people’ adottato da Slashdot) che poi l’assetto sarà molto sbilanciato, causa l’ ***inesistenza di garanzie*** sulla ***permanenza*** di una voce. E siccome (salvo l’adozione di una logica simil-Slashdot, ma lo dico con beneficio di inventario) qualcuno che abbia la responsabilità di decidere su questa fase successiva ci vuole, ecco che si genera un’oligarchia. Non dò valutazioni su questo: la mia è semplicemente un’osservazione, direi, “di metodo”.
    E’ altrettanto vero che, bene o male, dalle oligarchie non si sfugge (se non entrando a farne parte, e su questo rifletterei un attimo), ma, d’altro canto, tutto un filone della “sociologia” di Internet riguarda il concetto di ‘prosumer’ (contrazione di ‘producer’ e ‘consumer’, concetto che non è certo esclusivo di Internet), il fatto che sono i lettori che danno un rating di quello che scrivono altri lettori (vedi l’intelligente implementazione di Slashdot –altroché “Wikipedia italia”, mi verrebbe da dire), il fatto che chiunque può essere editore di se stesso.
    E poi, anche delle regole di filtraggio a monte –cioè di controllo della pubblicazione– avrebbero un sacco di lati negativi, che non serve neppure indicare: basti dire che tutto il “pro” di Wikipedia andrebbe perso facendo un passo verso il metodo della “peer review”.
    (“peer review” che comunque non è poi da disdegnare “a prescindere” –come diceva Totò :-) : sono infatti dei ‘naif’ quelli che mettono in nota a un lavoro di ricerca –anche fosse “solo” una tesi di laurea– il riferimento a Wikipedia, peggio ancora se la citano nella –ehm– ‘webografia’ –anche su questo, mi pare, ci sarebbe da riflettere un minimo: se, per esempio, un reference-desk di una biblioteca –come ho osservato personalmente– su un certo argomento richiama Wikipedia ***senza*** indicare fonti ulteriori, mostra come minimo di ignorare che cosa sia davvero Wikipedia, cioè che non sa che è uno strumento sì validissimo, ma che ribalta su chi lo consulta l’onere di valutare criticamente ciò che egli legge –e questo “ribaltamento sull’utente” non è, nel caso preso ad esempio, esattamente il compito di un consulente bibliotecario).
    E’ chiaro, poi, che ci sono molti membri di Wikipedia che stanno lì proprio per il desiderio di far valere la propria appartenenza a un’oligarchia: altrimenti, a che serve appartenere se non si può far valere la propria appartenenza?
    Concordo quindi con Bigshot (Settembre 30th, 2007 at 02:17) e con gli altri che si sono espressi su questo.

    In questi casi, direi, se veramente ci si tiene (e questo di ‘UbuntuSemplice’ mi pare sia un caso del genere) si fa così: si prova ad agire ***dall’interno***, si prova a vedere se è possibile far virare la tendenza del sistema a proprio favore, si prova a vedere se c’è un grimaldello che possa servire allo scopo: questo è –in senso lato– un “hacking” del sistema oligarchico.
    Casomai, l’apertura (la “democraticità”, se proprio vogliamo usare questo termine) di Wikipedia sta proprio qui: tu –sì proprio tu– hai la possibilità di gestire il sistema. Prova (è un “tu” generico, non mi riferisco a Simone) a –ehm– “piegarti” alle regole (rispettare le regole) che l’attuale oligarchia ti impone (anche lo facesse solo per dar sfogo alla propria –dell’oligarchia– libido) e modifica il tuo comportamento come ti chiedono. Fai questo in modo ***saggio***, cioè magari anche solo modificando la ***forma*** della voce (come qualcuno, qui, ha già suggerito). E poi proviamo a vedere se ti cassano ancora. Se lo fanno, riprovaci (senza che appaia come un partito preso): modifica di nuovo e poi stai a vedere. Se cassano ancora, allora sono loro (l’oligarchia) che cominciano a esporsi un po’ tanto e potrebbero essere tacciati di essere un gruppo che agisce –loro sì– per partito preso (‘puntillo de honor’). A questo punto, prove alla mano (cioè mostrando come si abbia provato più volte ad adeguarsi alle –ehm– “regole”) si potrebbe anche montare un caso. Ma… non è detto che il gioco (perché –alla fine– esiste la possibilità che proprio un gioco diventi, purtroppo) valga la candela (il tempo perso). C’è il rischio, cioè, che diventi come quello sketch di Totò (di nuovo) che all’incredulo interlocutore (la spalla) diceva che si era preso un sacco di botte perché voleva vedere fin dove voleva arrivare quello stupido che gliele dava ;-/

    In fin dei conti, io proverei a ripubblicare la voce su UbuntuSemplice modificandola, magari ribaltando completamente l’approccio (insomma, con un po’ di creatività espressiva), perché non penso (ma potrei sbagliarmi) che un’ulteriore istanza di cancellazione sia una conseguenza così diretta.

    (Ah: la frase sulla “democrazia”, citata in un precedente commento, è di Churchill)


  22. @tutti coloro che storcono il naso perchè Wikipedia non è democratica: http://it.wikipedia.org/wiki/Aiuto:Cosa_Wikipedia_non_è#Wikipedia_non_.C3.A8_una_democrazia_della_maggioranza

    Please read and change your mind.

    @Lazza:

    Intanto mettiamo in chiaro una cosa: UbuntuSemplice parla di Ubuntu! Quindi Linux, o Gnu/Linux se preferite.

    Ubuntu != Linux.

    Linux è un kernel, GNU/Linux è l’abbinamento dei binari GNU al kernel Linux, Ubuntu è una distribuzione di binari GNU abbinati al kernel Linux e altra roba. Da quel che vedo, Ubuntusemplice tratta Ubuntu, una distribuzione. Dovresti partire dal presupposto che di documentazione più “enciclopedica” sui vari UN*X (Linux != Unix) ce n’è a iosa (manpage, GNU info, $(ls -R /usr/share/doc), se poi la gente non la legge, beh, è un’altro discorso.

    Ad ogni modo, l’implicazione che fai non regge molto (ma purtroppo, di questi tempi, sono in troppi a farla, e perciò me l’aspettavo).

    Solo per questo motivo DEVE essere inclusa in Wikipedia, perché si tratta di cosa culturalmente elevata. Se poi aggiungiamo che è un progetto concreto e di qualità, allora vedete bene che non c’era motivo per toglierla.

    Che vuol dire “culturalmente elevato”? Se la definizione di cultura fosse oggettiva, come fai intendere tu, Wikibooks dovrebbe contenere trattati sul satanismo, e tu ci potresti fare poco o nulla. Si tratta, invece, di un concetto soggettivo continuamente sottoposto a revisioni: progetto collaborativo significa questo.

    Considera anche che se una maggioranza qualificata ha optato per la cancellazione (anch’io ho votato a favore della cancellazione), forse, e dico forse, qualche motivo c’era, motivo che andava al di là della semplice riscrittura della voce in termini “non promozionali”: i “complotti”, se così possiamo definire le motivazioni extra adombrate dall’autore del post, non esistono: o meglio, esistono solo per chi, come voi, effettua i rilievi senza essere coinvolto nel progetto.

    E non porti nemmeno il problema della mancanza di motivazioni espresse dai votanti, sottolineo che i motivi sono strettamente personali, e che non c’è alcun obbligo di comportarsi diversamente (altrimenti sarebbe come se ti venissi a chiedere perchè hai votato Tizio piuttosto che Caio o Sempronio).

    A te come ai vari altri detrattori consiglio di iscriversi a Wikipedia e a iniziare a contribuire seriamente (e non giusto per venire a esprimere un commento su una cancellazione: chi ha orecchie per intendere, intenda), considerando che lo scopo finale è la costruzione di un’opera i cui contenuti abbiano punto di vista neutrale. Gli scontri verbali sono all’ordine del giorno, perchè tutti abbiamo un punto di vista, è inutile negarlo: a meno che in voi non emerga la natura del troll, e cominciate a minacciare come peggio potete gli altri contributori, la collaborazione, coadiuvata dal compromesso e dal consenso, è assicurata. Troverete corretto anche il fatto che il diritto di voto si acquisti dopo che si comincia a lavorare, e dopo che si sono accettate le policy: non c’è niente di campato in aria, è tutto scritto, non è che le cose ce le inventiamo per dare del dispiacere a qualcuno (una pagina a caso: http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Cinque_pilastri). Se poi non siete disposti ad accettare quanto è già scritto (e vi ricordo che le policy sono in continua revisione, allo scopo di renderle sempre più chiare), nessuno vi vieta di forkare il progetto o di contribuire a Citizendium (se ne avete i titoli), o anche solo di andarvene. Vi ringrazieremo comunque per il lavoro svolto.

    Saluti.

  23. Gasolino Says:

    e allora come mai in una supposta “enciclopedia” come wikipedia esiste una pagina dedicata a Linux Magazine?
    Non è il problema se c’è o non c’è: quella voce su Linux Magazine esiste da 1 anno e 1/2 ed è ancora classificata come stub. *Dovrebbe* essere cancellata, ma qualcuno si deve prendere la briga di farlo. Cioè, per ribadire il concetto, se esiste una voce “indegna”, non è l’autorizzazione a metterne altre. Va rimossa anche quella. UbuntuSemplice esiste da quanto? 1 anno? Come puoi pensare di scrivere qualcosa di enciclopedico? “UbuntuSemplice è questo e quest’altro”. Punto. É destinato a restare uno stub anche quello per molto tempo. Aspetta un anno o due, quando ubuntusemplice avrà una “storia”, degli aneddoti, qualcosa di enciclopedico. Allora sono sicuro che nessuno la rimuoverà. Insomma, quello che cerco di ribadire è che Wikipedia è un grande progetto a cui collaborano migliaia di persone: non è detto che non si facciano sbagli, ma non per questo si deve spalare mer… fango su tutto il resto.

  24. gsp Says:

    @Gasolino:
    sottoscrivo!!!

    gp

  25. Bigshot Says:

    Ospite: Settembre 30th, 2007 at 13:11

    non posso che quotarti in tutto per tutto, hai scritto quel che avrei voluto scrivere io avendo più tempo a disposizione…

  26. ubuntista Says:

    @ Ospite: complimenti, un ottimo commento!

    @ Emanuele: sappiamo benissimo cosa significa Linux, GNU/Linux, e Ubuntu, e non credo sia necessario dovercelo ricordare.
    Cito tue parole:
    “i “complotti”, se così possiamo definire le motivazioni extra adombrate dall’autore del post, non esistono: o meglio, esistono solo per chi, come voi, effettua i rilievi senza essere coinvolto nel progetto.”
    Non è esatto: io mi sono semplicemente chiesto se non ci siano altre motivazioni, appunto perchè questi famosi wikipediani italiani nella maggior parte dei casi non hanno fornito motivazioni per la cancellazione.
    Inoltre, dire a me che non sono coinvolto nel progetto Wikipedia mi sembra un tantino superficiale: conosco wikipedia e Jimbo Wales da prima che esistesse la versione italiana di wikipedia, e negli anni ho partecipato ECCOME ai meccanismi interni, soprattutto nella versione inglese. Informati prima di parlare.
    Per il resto, Emanuele, non ho mai demonizzato wikipedia, e ti invito davvero a leggere quello che ho scritto in precedenza; non ho nemmeno demonizzato nè insultato le persone che hanno proposto la cancellazione (anzi, sono stato gentilmente avvisato che era in corso una discussione al riguardo, un privilegio di cui ringrazio l’autore).
    Per capirci: io posso essere sposato e amare mia moglie, ma se un giorno commette un piccolo atto che non mi piace, ho il diritto di dirle che quell’atto è sbagliato, pur continuando ad amarla. Capisci cosa intendo?

    Gasolino: non ho mai spalato me**a o altro su tutto il resto. Continuate a mettermi addosso parole che non ho mai detto: Perchè?
    Comunque, dato che alcuni wikipediani hanno letto in questo blog che la pagina di Linux Magazine ha lo stesso diritto alla cancellazione di UbuntuSemplice, vorrei mettere alla prova la vostra coerenza.
    Se la pagina è ancora lì tra un mese, significa che dietro la cancellazione di UbuntuSemplice ci sono altre motivazioni, o una semplice leggerezza.
    Mi sembra un discorso piuttosto logico e difficile da smontare, non credi?

  27. gsp Says:

    Senza aver letto la motivazione della cancellazione io sono arrivato alla stessa motivazione (scusate il giro di parole ma ho troppi maccheroni nello stomaco :D ) data dal team di wikipedia:
    “Si tratta di una guida all’utilizzo di una distribuzione Linux, come ce ne sono centinaia, in qualsiasi lingua. Disseminazione sconosciuta. Progetto lodevole, ma poco enciclopedico. La voce sembra essere stata scritta dall’autore stesso della guida. –Brownout(msg) 03:57, 16 set 2007 (CEST)”

    Quindi come a questo ho pensato IO senza aver letto prima la motivazione e senza essere minimamente informato, interessato, coinvolto, addetto ai lavori e via dicendo, immaginate chi lo è. E sicuramente sempre come ho pensato io a questo altre migliaia di persone lo avrebbero potuto pensare. Come anche chi ha votato.

    Boh.

    gp

  28. gsp Says:

    Altra cosa…è stato detto pure questo:
    “Anche io non penso ci siano ragioni di enciclopedicità. Consiglio di cancellare per il momento la voce, mentre alla pubblicazione della prossima versione andrebbe riscritta la voce in modo migliore, ed andrebbe allegato il codice. Senza questi requisiti rimane una guida come moltissime altre. ILLusion 16:04, 20 set 2007 (CEST)”

    Quindi non hanno segato Ubuntusemplice per dispetto o per partito preso ma semplicemente perché non rispecchiava certi requisiti…ma non hanno escluso di reincluderla se questa verrà riscritta sotto altra forma rispecchiando certi canoni!!!

    gp

    ps: vi invito a leggere
    http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Pagine_da_cancellare/Ubuntusemplice
    e vedere cosa ci sia di scandaloso o poco democratico in quel che hanno fatto…e poi democrazia non è sinonimo di può far quel che vuoi o non esistono gerarchie e organi decisionali.


  29. @Brunozzi: Io mi sono rivolto a Lazza, non a te, come denota il prefisso @Lazza che c’è prima della parte più grossa del mio commento, e ad altri eventuali utenti che fossero del tuo stesso avviso. A te non ho niente nè da contestare, nè da aggiungere: hai scritto sul tuo blog quello che ne pensavi, e io non sono nessuno per farti cambiare idea.

    Inoltre, ho l’abitudine di “informarmi prima di parlare”


  30. *che fossero del suo stesso avviso.

  31. Lazza Says:

    @ Emanuele Cipolla, preciso quanto già detto da Ubuntista che so benissimo cosa significa Linux e Gnu/Linux. Io ho detto che Ubuntu è Gnu/Linux, ed è vero! Se tu vieni a dire che l’alfa romeo è un’automobile voglio vedere chi ha il coraggio di obbiettare! (tanto per fare un esempio, eh)
    Sono iscritto a Wikipedia, ma preferisco aiutare la comunità bloggando e scrivendo tutorial per Ubuntu (che poi si possono adattare a tutte le distro).
    Quello che ho detto prima in tono forse un tantino patriottico è che essendo Ubuntu conforme al software libero, sui cui principi si basa anche Wikipedia (libertà di cultura) mi pare assurdo togliere UbuntuSemplice.

  32. Ghisa Says:

    Boh, io ci riprovo… magari il mio commento si è perso in questo psicodramma collettivo che sta diventando “wikipedia versus ubuntusemplice” :-)
    Simone, se rilasci gli sfondi spiaggiosi, io li uso per il mio desktop. Così riequilibriamo il karma ubuntiano.
    Ciao (e grazie per il tuo blog!)

  33. ubuntista Says:

    Ghisa: gli sfondi col logo di ubuntu li trovi qui:
    http://www.ubuntista.com/2007/09/06/ubuntu-logo/

  34. BrC Says:

    Purtroppo non e’ il primo caso (trustemente italiano) in cui voci utili vengono proposte per la cancellazione e poi votate per la cancellazione definitiva.

    Gia’ in altre sedi ho fatto notare come il meccanismo di cancellazione delle voci di wikipedia sia labile. I voti vengono espressi da persone che non necessariamente sono competenti in merito allo stub votato.

    Anche l’associazione di cui sono uno dei coordinatori (il progetto HANC) ha subito la stessa sorte di questo stub. Nonostante wikipedia sia PIENO di voci inerenti ad associazioni la voce HANC non e’ stata accettata in quanto non enciclopediaca… vi invito a cercare che tipo di associazioni sono presenti su wikipedia… fa riflettere molto su cosa e’ enciclopedico.

    La democrezia deve essere vincolata alla conoscenza… non si puo’ votare una voce se non si sa di cosa si sta parlando e non si e’ quindi in grado di dare valutazioni obbiettive…

  35. helios Says:

    Wikipedia funziona a partecipazione, più gente partecipa, meglio è.

    Io sono colui che ha segnalato la voce. Io sono colui che ha anche gentilmente ha segnalato a Simone il tutto, perché l’ho ritenuto corretto.

    Simone, tu parli di motivi dietro la cancellazione di questa voce, e mentre dici questo sembra che la comunità di wikipedia abbia deciso “cancelliamo ubuntusemplice perché simone brunozzi ci sta sulle balle”. Ma sono affermazioni che non hanno un senso. te ne accorgi anche tu, basta che rileggi la mail che ti ho mandato quando ho segnalato ad altre persone che forse la voce non era enciclopedica, quando ho segnalato a te che avevo fatto quella cosa.

    Ricorda, chi agisce nell’ombra, non dice di farlo.

  36. cryptex Says:

    IMHO la prendi sul personale: la tua guida sarà anche una buona guida, ma non credo che sia abbastanza diffusa-famosa-importante da dover entrare in un’enciclopedia.

    La tua reazione stizzita è abbastanza infantile.

  37. cryptex Says:

    e poi, se proprio non sopporti la vista delle altre migliaia di pagine non meritevoli di esserci, nessuno ti impedisce di proporre la cancellazione: noterai che non c’è niente, “a monte”.

  38. ubuntista Says:

    cryptex: spero mi crederai, non è nulla di personale. Continuo a credere che il processo di cancellazione venga fatto un po’ troppo alla leggera.
    Sopporto benissimo la vista delle altre pagine non meritevoli, mi chiedo solo perchè quelle pagine sono lì e UbuntuSemplice è stato cancellato.

    Helios: come ho già scritto a te e in pubblico, ho apprezzato tantissimo la tua cortesia di avvisarmi, e non ho mai contestato la tua “proposta di cancellazione”. Personalmente, proprio per questo tuo “agire alla luce del sole”, mi stai simpatico.
    Non mi è piaciuto invece l’atteggiamento di chi ha votato per la cancellazione, considerando UbuntuSemplice una guida “come centinaia di altre”, cosa non vera.
    Non ho fatto accuse riguardo a degli ipotetici altri motivi di cancellazione, ma il mio ragionamento è stato questo: mi sembra strano che ubuntusemplice venga cancellato, ma dato che è stato cancellato, mi chiedo se ci siano altri motivi che mi sfuggono.
    Non ho le prove di questi motivi, e non sto certo parlando di complotti o altro (neanche fosse il libro più importante del mondo). Ho solo sollevato un dubbio proprio perchè il risultato della votazione mi ha spiazzato, e non sono riuscito a comprenderlo e giustificarlo.

    Senza procedere oltre in questa annosa discussione, chiudo dicendo questo: è mia personale opinione che UbuntuSemplice doveva restare. Non ho nulla contro wikipedia o gli wikipediani italiani. Ho un po’ di amarezza nel vedere questa conclusione.

    Ciao :-)

  39. Ghisa Says:

    @Ubuntista: Grazie mille per gli sfondi. E scusa per l’insistenza ^-^

    Ciauuuu
    Buon vento per eduki

  40. ubuntista Says:

    Ghisa, ma ti intendi di vela?
    Io sono un semplice appassionato, grazie al buon vecchio Franz di Trento!

  41. gionark Says:

    Mi dispiace davvero :|
    Mi domando perchè tutto questo.
    Non ho le risposte, ma resto comunque stupefatto.

    Beh dai … Ubuntusemplice non ha bisogno di wikipedia, o almeno mi sembra, anche se capisco che questa cosa faccia girare vorticosamente le “cosiddette”.

  42. Ghisa Says:

    No Simone, (purtroppo) le mie finanze sono incompatibili con qualunque curiosità velistica. Però “buon vento” è un bell’augurio. Molto meno cruento di “in bocca al lupo” (povero lupo!) o “in culo alla balena” che sarà pure catartico ma fa molto quinta elementare).
    “Buon vecchio Franz”? Beh… destino vuole che pure io mi chiami così. :-)

    Ciao
    Ghisa

  43. MFP Says:

    Purtroppo non ho letto la voce prima della cancellazione e non conosco approfonditamente le dinamiche interne a Wikipedia. Devo dire che guardandola dall’esterno ultimamente ho avuto sensazioni molto sgradevoli… una sorta di deriva o di malessere che la attenaglia. Senza voler gettare benzina sul fuoco; solo mie impressioni personali prive di qualsiasi fondamento fino a che non le avrò metabolizzate e potrò argomentarle (e dio solo sa quanto ci vuole; i pensieri latenti sono processi in background che da utente del mio corpo non posso controllare… l’account di root non sono ancora riuscito ad exploitarlo). Al momento me le spiego (così come mi spiego tanti altri fenomeni opachi nel mondo aperto) come dei compromessi necessari tra l’openness di cui Wikipedia fa parte, e il mondo legacy fatto di percezioni inadatte all’openness… ma che volenti o nolenti dettano legge all’openness.

    Però dopo la lettura di questa raffica di commenti, e dopo tanto tempo da quando hai postato questa tua insoddisfazione, credo che dovresti provare a reinserire la voce dandogli un taglio più enciclopedico. Un qualcosa tipo:

    “UbuntuSemplice è X, con lo scopo Y, ed e’ stato prodotto con il metodo Z. Lo trovate URL”

    Insomma, mi sembra importante che esista una voce su Wikipedia perchè è una risorsa preziosa che potrebbe aiutare l’italiano che cerca informazioni su Ubuntu (magari ha bisogno proprio dell’aiuto che UbuntuSemplice gli può dare); e mi sembra superfluo scriverne di più su Wikipedia perchè sarebbe ridondante con quanto scritto direttamente su ubuntusemplice.org … cioè ci sono due informazioni uniche che Wikipedia dovrebbe contenere:
    – esiste ubuntusemplice.org;
    – la sua storia può essere di insegnamento.

    Magari ho detto una stronzata perchè la voce era già così; ma a quel punto allora Simo’… c’hai ragione te… perchè diavolo hanno rimosso la voce? Cioè, al di là dell’incazzatura temporanea… che traspare tutta dal tuo post… perchè è stata rimossa?

    Il discorso della democrazia, così come è stato posto, è superfluo… foglia di fico troppo piccola… per centinaia di anni ci siamo sforzati di replicare l’esperienza ateniese nonostante fosse un modello che non scala… e abbiamo fallito miseramente. Se votando democraticamente viene rimossa una voce utile, non vuol dire che la voce può essere rimossa… vuol dire che il sistema di votazione è sbagliato. Tutto sta capire se la voce è utile o no.
    Cioè… se votando Di Pietro salta fuori Mastella come ministro della giustizia… vabbè, ci siamo capiti ;)

  44. ubuntista Says:

    MFP: concordo con te… ma per il momento NON ho intenzione di contribuire a wikipedia con i miei bit.
    Vedremo tra qualche settimana…


  45. […] Wikipedia, ma continuo a non essere d’accordo. Posted by ubuntista Filed in UbuntuSemplice.org Tags: […]


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: