Cazzate?

24-09-2007

Perchè continuiamo a vivere coi paraocchi? Second Life è una cazzata? E allora mi dite come facevo, senza Second Life stasera, a trovare Forma Nòva?

p.s. Tranquilli, domani torno Ubuntu Life.

20 Responses to “Cazzate?”

  1. donchisciottedellamancia Says:

    Secondo me internet è un bacino di persone “particolari” e di conseguenza più interessnti del classico vicino che il destino ti ha appioppato.Per quello che riguarda la mia personale esperienza sulla rete ho incontrato una varità innumerevole di personalità..gli amici con cui ho più feeling e i nemici più acerrimi li ho conosciuti qui proprio perchè gioco-forza vuole che (sto generalizzando ovviamente) una persona con una “vita online” sia particolare, nella sua bellezza o nella sua bruttezza.
    Ovviamente nn bisogna dimenticarsi della propria Real Life che personalmente è mooolto intesa,piena di amici e di donne!! (speriamo che la mia amata nn legga..!)

  2. ubuntista Says:

    don: la first life non l’ho mai dimenticata :-)

  3. Bl@ster Says:

    A me non piace, di alter eghi (non mi linciate, è una licenza poetica) ne ho già molti visto che mi piace fare giochi di ruolo, anche in modo puramente tecnico.

  4. ubuntista Says:

    perchè non ti piace?

  5. Lazza Says:

    Neanche a me piace Second Life. Maguardapropriono! ;-)

  6. donchisciottedellamancia Says:

    già,cosa intendete con “non piace”?

  7. Lazza Says:

    @ donchisciottedellamancia, mah… fai un po’… esiste solo per i soldi! Tutti vanno su Second Life per fare soldi, c’è chi ci è diventato ricco facendo le più assurde stron**** di questo mondo…

  8. donchisciottedellamancia Says:

    vabbè ma tu devi “””viverla””” a tuo modo. Per me è una chat con al posto del nick un avatar con cui puoi sbizzarrirti un po’..è cmq un interessantissimo risvolto nuovo del web,un altro posto dove imparare e conoscere cose e persone nuove.

  9. donchisciottedellamancia Says:

    fai conto che io ho parlato con Simone Brunozzi!!!
    Ok invidiatemi pure adesso..mi volte toccare anche?? ;p

  10. ubuntista Says:

    LOL!!

    Cmq NON è una chat potenziata… L’aspetto “ludico” di Second Life non mi dice granchè… per me è uno strumento POTENTE per cose innovative.
    Pensate che tra qualche giorno una scolaresca farà visita alla Basilica Virtuale con la maestra… capite cosa intendo?

  11. mimhe Says:

    booooo

  12. Opal Says:

    sinceramente non piace nemmeno a me. se devo visitare una città ci vado, o se proprio proprio mi cerco foto su internet non vado a girare tra 4 poligoni…..

    poi d’altra parte apprezzo eventi tipo manifestazioni e mostre

    I bambini devono imparare ad uscire e visitare le città dal vivo, avranno tempo per navigare su internet….

  13. formanova Says:

    Allora, un po’ commossa dal post di Simone che ieri sera ho incontrato (anzi mi ha sgamato :) ) in SL, vorrei dire la mia sul tema.
    Io sono in SL da quasi un anno e presto al SLbarcamp di Firenze andrò a raccontare il mio viaggio. Iniziato per gioco, diventato un quasi secondo lavoro per studio finito con interagire con la mia vita reale. Io avevo molti pregiudizi, molti dei quali confermati. Pensavo fosse solo una trappola per umani, una via di perdizione, un covo per gente che non fa sesso a suff. in real life. Poi però ho pensato… se vedo questo, vuole dire che cerco solo questo. Ho cominciato a parlare con le università, i gruppi che costruiscono qualcosa di importante, con i costruttori (i builder come li chiama Simone) e vi ho scoperto dentro molte cose interessanti da studiare. Sicuramente per me che sono formatrice ‘dentro’. Da questo punto di vista i temi legati all’identità digitale ed ai meccanismi di apprendimento e di supporto alla didattica sono in espansione. Serve qualcuno in Italia che li prenda seriamente e li metta a disposizione degli altri. Vi assicuro che poter ‘vivere dal di dentro’ alcune cose può aiutare enormemente alcuni meccanismi poi da confermare in RL. A tutti piace andare ad Assisi di persona. C’è anche chi non può. E non potrà mai. Bisogna vederla sempre da questo punto di vista. SL è come la rete, democratica. Ognuno fa quello che vuole, se ci vuoi andare vacci altrimenti ciccia. Non sei obbligato. Visitate i quadri di Van Gogh. Si i quadri. Perchè c’è un museo che li ha realizzati in 3D. Una bella esperienza poco sensoriale forse, ma accattivante come dovrebbe essere la formazione ed invece in Italia si buttano i soldi solo per sistemi di elearning che nemmeno funzionano.
    Molte sarebbero le cose da dire, cmq mi ha fatto piacere essere tra voi cosi anche per qualche ‘riga’. A Simone dico che:
    – sicuramente ti mando la mail
    – il vestitino :) che avevi ieri sera era originale :)
    – ci possiamo anche vedere li se usi la voce cosi ci riuniamo e ne discutiamo.
    Agli altri dico, basta non prenderlo seriamente, come un sistema di sostituzione della vita. Ma aggiungo. Ho conosciuto molte persone li ed alcune… una RL non l’avevano o era molto penalizzata da gravi problemi. Forse per qualcuno avere un altro modo per esprimersi può esser di aiuto. L’importante è stare con i piedi per terra e non esagerare.
    Ciao!
    Natascia

  14. ubuntista Says:

    Grazie, Natascia!
    Devo specificare che il vestitino era quello da frate, sennò voi subito pensate male!! :-)


  15. Mmm non me gusta! Mi sono stufato della seconda vita dopo solo una settimana ( probabilmente non ho neanche provato tutte le potenzialità ). La vedo inoltre come uno strumento molto pericoloso per i ragazzi dei giorni nostri. Insomma per dirla breve tu la first life non la dimentichi ma il rischio per alcuni ragazzi di “viverla” veramente e vivere solo quella c’e’! Ps. mi auguro che il rettore di quella scuola preferisca portarli veramente alla basilica!

  16. ubuntista Says:

    technologyevidence: infatti quegli alunni verranno PRIMA nella basilica virtuale, POI in quella vera.
    Questa esperienza così “diversa” farà loro apprezzare molto di più la visita vera.
    Non dimentichiamoci, però, che una scolaresca americana potrebbe accontentarsi gratis di una basilica virtuale, piuttosto che pagare migliaia di dollari per visitare quella vera, cosa che non tutti si possono permettere.
    Come vedi, in alcune situazioni, se usata con intelligenza, Second Life è utile. In altre è solo uno strumento di perdizione… ma non lo sono anche tanti altri giochi per computer, o il computer stesso, o internet?


  17. Non è una cazzata, ma la diffusione che i grandi media hanno sbandierato per qualche tempo mi pare non ci sia. Staremo a vedere come finirà…

  18. Lazza Says:

    @ donchisciottedellamancia, io c’ho parlato in IM e via e-mail, e sono il resonsabile di un capitolo di UbuntuSemplice… :-P
    Ok, la smetto di dire cose che non c’entrano niente! :-P

    @ ubuntista, ti imploro perdono per l’ot… ;-)

  19. donchisciottedellamancia Says:

    @Lazza
    Allora ti posso toccare io???? :-p


  20. yes!!! assolutamente si lo stesso vale per computer giochi e via dicendo! hai detto bene va usata con intelligenza e moderazione! ps per me google uscira con google life su google earth prima o poi…. per me inzieranno a mettere on line su google earth i vari “aerei” che gia girano il mondo con il simulatore integrato e poi faranno google life con le persone che gireranno il mondo a piedi sulle “vere” citta…


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: