Ubuntu da remoto?

11-09-2007

Credo che una delle chiavi del futuro successo di Ubuntu sarà il poter offrire assistenza remota in maniera semplice e sicura… un po’ quello che vorrebbe fare ShowMyPC, anche se non mi convince molto.

Secondo voi, come potrebbero le aziende offrire assistenza diretta? Con quali tools?

Annunci

Stamattina leggevo NON SO DOVE di Pybackpack, una interfaccia in Python per gestire i propri backup incrementali con rsync. Sembra un ottimo progetto e, nonostante sia ancora in versione zero.qualcosa, mi sembra stabile e veloce. Esiste anche una comoda estensione per Nautilus per fare backup con il drag-and-drop. Bravo!

pybackpack

Dal sito di Pybackpack apprendo anche dell’esistenza di due altri progetti di backup interessanti:
Home User Backup
Pembo13 (non ci ho capito un cavolo, ma vedetevelo pure voi).

Per i veri smanettoni, invece, c’è Duplicity (backup crittografato): la cosa bella è questa, secondo me: no need to install duplicity on remote machine, just a scp server should do.

Ne parla uno dei miei blogger spagnoli preferiti, e quindi ve lo devo rivelare: è nato Ubuntu Search Engine, un plugin per firefox che aggiunge un motore per cercare cose riguardanti Ubuntu.

ubuntu search engine

Con questa estensione, è possibile cercare nei “canali” specifici di Ubuntu, quali:
– Forums
– Documentazione ufficiale
– Documentazione della comunità
– Archivi di Mailing List di utenti Ubuntu/Kubuntu/Xubuntu
– Sito web ubuntu.com
– Wiki degli sviluppatori
– Launchpad

L’idea è buona… ma secondo me è meglio Beeseek. :-D