Vaffanculo

06-09-2007

Odio le parolacce, specialmente nei blog, specialmente nel MIO blog, ma quando ci vuole ci vuole.

Oggi a Roma è successa una cosa INSIGNIFICANTE, ma io ho il bisogno di mandare a quel paese una persona, e vi chiedo di sopportarmi per poche righe. Dopo questo post, tornerò ad essere l’Ubuntista di sempre.

Serena era in moto, un’auto ha cambiato repentinamente corsia, lei ha frenato, la moto ha perso aderenza, lei è caduta.

incidente_1

Fortunatamente era protetta e non si è fatta male, ma la sua moto ha subìto dei danni “estetici”. Il tipo si è fermato, ha visto che non aveva niente, e non era d’accordo sul fatto che fosse una sua responsabilità.
Serena, sconsolata, gli ha detto “Vaffanculo”, si è rimessa il casco e se n’è andata.

A questo punto, se io avessi davanti questa persona, mi divertirei a gonfiarlo di botte. Ma mica perchè guida a cazzo, come tutti a Roma e in ogni grande città italiana; mica perchè ha “omesso il soccorso”, dato che invece si è fermato; ma lo gonfierei di botte perchè COME TANTI IMBECILLI, non è capace di ASSUMERSI LE SUE RESPONSABILITA’. Ed è questa mancanza che crea problemi alle persone. Serena stasera era tristissima, ma non per le centinaia di euro di danni alla sua moto; era tristissima perchè l’UMANITA’, manifestandosi in questo modo, FA SCHIFO.

Invito ogni membro dell’umanità a PRENDERSI LE SUE RESPONSABILITA’. Pena… la pubblica gogna.
Gogna alla quale il tipo di cui sopra non potrà sottrarsi… per lo meno, alla gogna virtuale di questo blog.

incidente_3

Renault grigio chiaro, modello sconosciuto.
Targa: CM XXX XX
Proprietario: D********* Beato
Presumibilmente residente a Roma.

Caro D*********, non c’è un CAZZO di motivo per essere BEATO.

E infine, anche da parte mia:
VAFFANCULO.

incidente_2b

Fine gogna.
E vaffanculo anche a S************* Ferrarini di Latina, già che ci siamo, e alla sua BMW di merda.
Ma questa è un’altra storia di moto, di incidenti e di ingiustizie, e non ho voglia di raccontarla.

(update) Sembra che a Toronto, almeno, ci sia qualcuno più gentile di loro:

toronto bike

47 Responses to “Vaffanculo”

  1. montoya Says:

    Non ti ho mai visto così arrabbiato Simone :O

  2. bau Says:

    quando ci vuole, ci vuole

  3. Bl@ster Says:

    Si, questi sono buoni solo a dire “Oh, ma ndo c…. stai a annaaaaaa….” quando invece sono loro che sbagliano. Gli ci vorrebbe un ferro rovente proprio lì dove non batte il sole, come fecero con quel re di cui non mi viene il nome.

  4. monossido Says:

    per strada è come una guerra…quando le cose si mettono male la cosa migliore è mandare a quel paese tutti e andarsene…purtroppo non sempre ci si riesce a trattenersi (mai) complimenti alla tua amica! ;)

  5. sly Says:

    Donato Beato potrebbe denunciarti, credo.

  6. LuNa Says:

    eh, simone, è successo un tot di volte anche a me, l’ultima volta con una c***o di vespa che mi ha tagliato letteralmente la strada. approvo il post. uno deve essere libero (nei limiti) di dire quello che pensa :) ciau !!

  7. BackInTime Says:

    Concordo sullo stato d’animo, anche io mi sarei inca#@!#o così. Anche la gogna pubblica non sarebbe male, se fossi al governo probabilmente renderei legale la LAPIDAZIONE verso questi individui.
    Purtroppo, però, certe cose è meglio non dirle, soprattutto sul proprio blog. Oltre a rischiare un procedimento penale, hai una discreta caduta di stile.
    In Italia vincono i prepotenti e i più grossi, soprattutto al volante. Non è una novità. Speriamo che la prossima volta si ritrovi a far cadere un bell’omone con 120 Kg di muscoli e tanta voglia di menare le mani. Io personalmente confido sempre in una certa “giustizia divina” :-)

  8. quarion Says:

    Simone… a Roma ci vivo, e mi scoccia doverti dire che 9 volte su 10 è colpa dei motorini se avvengono incidenti simili. Motorini che fanno lo slalom tra le macchine, motorini che superano a destra.

    E quando uno magari gira e viene preso in pieno da un motorino… quello in macchina doveva stare attento.

    Poi magari questo caso è diverso… da come ti sei arrabbiato sicuramente.

    Però.. prima di giudicare, di fare accuse così pesanti, di pubblicare il nome del “colpevole”, assicurati di avere veramente ragione. Perchè magari Serena lo stava superando a destra… Insomma, devi esserne certo.

    Purtroppo tira brutta aria per i blogger… vengono costretti al silenzio anche senza motivo. E il tuo blog assolutamente non lo voglio vedere chiuso.

    E speriamo che Serena non si sia fatta male, che è quello l’importante! :D

  9. Cristian Says:

    Non sono del tutto sicuro… Il vaffanculo non è un offesa, o almeno adesso non lo è più… inoltre siccome il fatto è reale, non c’è nemmeno la calunnia… l’unico problema potrebbe essere la targa…
    Comunque se la patente fosse data con criterio invece che alla “cino fallica” in Italia si risolverebbero mille problemi, tipo lo smog (con metà dei patentati rispetto ad adesso…)…
    L’altro giorno mia mamma è stata tamponata mentre era ferma al semaforo, ovviamente rosso… e si è presa anche delle parolacce oltretutto…

  10. gaffiere Says:

    Ciao Simone… fortuna che la tua amica era protetta.
    anche io ero protetto, ma non mi è andata altrettanto bene: moto disintegrata, come il mio ginocchio. sono in ballo da più di un anno e tra poco mi aspetta il terzo intervento.
    sai cos’è il bello? che la macchina guidata dalla stronza non ha rispettato uno stop e io l’ho centrata. qui a milano.
    il grottesco? mi ha chiesto i danni, perchè LEI NON ha rispettato lo stop. i centauri hanno la fama, ma gli automobilisti fanno i fatti: non hanno coscienza e rispetto per gli altri utenti della strada. ‘FANCULO

  11. Donato Beato Says:

    Sono Donato Beato e domani ti denuncio per diffamazione e per aver pubblicato su internet la targa della mia macchina e il mio nome e cognome!!
    Finalmente con i soldi che prenderò dopo aver vinto la causa potrò cambiare la mia Clio stravecchia.

    Grazie Simone Brunozzi

  12. psychomantum Says:

    come al solito l’ultimo commento è un fake -__-, mah.. guarda, sarebbe bello tornare ai tempi di arpanet (cit.)
    comunque sia, io a roma ci son stato solo una volta, a vedere il concerto degli iron, davanti l’olimpico, io abituato alla piccola cittadina (giulianova, 24k abitanti..) gia a vedere una strada a 3 corsie per senso di circolazione era da spasmo, pensare che gli attraversamenti pedonali duravano 10 secondi.. :|..


  13. Sono un motociclista (sottolineo..no motorino o scooter..moto!)
    Soprattutto per quello che riguarda i motorini e biciclette quarion ha ragione, credono di essere superiori alle codice della strada,passano a dx,a sx,sul marciapiedi con il rosso eccetera.
    Questa è arroganza e ignoranza.
    Purtroppo però, da motociclista, nn posso che sottolineare l’incompetenza dell’80% degli automobilisti che quando vanno in giro pensano ai cacchi loro, nn stanno a destra, nn mettono le freccie, nn guardano negli specchietti. Per mia fortuna fino ad oggi nn sono mai caduto (mi tocco…) ma ci sono state un paio di volte che mi sono visto dentro la macchina di turno…


  14. Credo di non essere in torto affermando che, con questo post, non sei off-topic,ma sei ancora di più l’ubuntista di sempre ;D
    Un abbraccio.

    P.S.: io ho smesso di andare in macchina dopo l’ennesimo incidente. Ho preso casa in centro e mi muovo in autobus. Chi può (e sottolineo CHI PUÒ), usi il trasporto pubblico.

  15. YarYn Says:

    a parte il falso donato beato di prima, credo ke se nn vuoi ke parta una denuncia ti conviene togliere le generalità(il concetto rimarrebbe tale :D).
    Ciao!

  16. serena Says:

    ciao,
    visto che si parla di me…devo intervenire…
    Simone ha riassunto un po’ la storia e credo abbia commesso una leggerezza nello sfogare la sua rabbia contro chi non merita nulla.
    Spero che anche Simone non cada vittima della disumanità e lealtà delle non-persone, quelle che invece di avere come obiettivo la risoluzione delle cose, cercano di sfruttarle a proprio vantaggio per ottenere soldi.
    …che schifo!!

  17. Fabio Says:

    Non sai come ti capisco, sono di Aprilia ma lavoro a Roma anch’io, stessa cosa di Serena ma anche se protetto ci ho rimesso una caviglia e “a detta” dei vigili urbani sono caduto ‘da solo’, capisci, neanche qualcuno da mandare affan…lo !!! Purtroppo il tizio non si e’ neanche fermato ed io ero preso da altro.
    Da’ un bacio in fronte a Serena da parte mia, la moto si aggiusta, il resto…. forse…. meglio la moto!( Ovvio, sarebbe stato meglio che a certa gente la patente gliela diano solo per andare a piedi ma che ci vuoi fare…).

    Casco in testa sempre e…. luci accese anche di giorno!
    Doppio Lamp da un Biker Linuxaro !

  18. diegor Says:

    Che tristezza. A volte si rimane senza parole. Se questo ragazzi è un mondo civile e/o civilizzato, meglio alzare le mani e mandare tutti a quel paese.

  19. ubuntista Says:

    Se anche il vero Donato volesse denunciarmi… che lo faccia.
    Perderò la causa? Bene, tra DIECI ANNI pagherò le conseguenze (quando ormai sarò probabilmente emigrato all’estero).

    Per una volta, UNA VOLTA NELLA VITA, adoro il fatto che la giustizia italiana sia lentissima.

    Rimango in attesa.

  20. Fabrizio Says:

    Simone hai fatto benissimo a pubblicare questo post. L’ignoranza incommensurabile degli automobilisti nei confronti dei motociclisti mi fa inc@22@r3 tantissimo.
    Alcune volte ho rischiato incidenti perchè le persone non rispettano gli stop o fanno boiate al volante.

  21. Bl@ster Says:

    Beh, se il beota ti denuncia, chiedi qualcuno dei suoi avvocati a Mark Shuttleworth. Per un amico questo e altro no?

  22. motumboe Says:

    occhio per occhio, dente per dente, adesso ti sei vendicato e sei sceso al suo livello. A mio modo di vedere è stato scorretto lui (se è vero quanto dici, perchè abbiamo sentito solo una campana…), e sei stato scorretto tu, esponendolo alla gogna mediatica (fatte le dovute proporzioni di visibilità di questo sito) senza possibilità di replica. Peggio lui o te? non lo so. Ti lamenti di certi italiani però poi non fai molto meglio. Scusa le parole dure.

    Detto da un ciclista che di sorpassi a cuor leggero e tagliate di strada ne subisce parecchie, detto per inciso. Però eviterei, tanto per usare una frase fatta, di passare dalla parte del torto.

  23. nessunohastonick Says:

    io vorrei sapere solo come può fare il vero donato beato a trovare questo sito.. immagino il tipo: uno così che si arrampica sugli specchi per motivi del genere è solo un ignorante.. un ignorante non ha interessi, un ignorante non prova nulla di alternativo.. un ignorante non legge i blog.. un ignorante non sa cos’è ubuntu.. non sa nemmeno cos’è un pc..

  24. ubuntista Says:

    motumboe: spiacente, ma la vedo diversamente. La vedo solo come una specie di piccola rivincita della giustizia.

    nessunohastonick: non so chi è questo tipo, potrebbe essere anche un premio Nobel… so solo che non si è comportato bene, e mi limito a parlare di questo episodio.


  25. @motumboe
    Allora cosa facciamo? porgiamo sempre l’altra guancia?
    Io di guancie da porgere nn ne ho più…appoggio al 100% il post
    I ciclisti subiscono quasi sempre sorpassi a cuor leggero ma se le strade nn hanno le piste ciclabili e loro si metto affiancati due o tre insieme in modo che smadonni come pochi prima di riuscire a superarli,io nn faccio sorpassi a cuor leggero,cerco intenzionalmente di farli cacare sotto.
    Ovviamente questo probabilmente nn sarà il tuo caso.

  26. motumboe Says:

    @donchisciottedellamancia
    non dico di porgere l’altra guancia, ma di reagire in modo civile a gesti incivili.
    Ad esempio, quando vedo due ciclisti affiancati (cosa che non sopporto), non cerco di farli cacare sotto come dici tu, altrimenti se per caso poi ne faccio cadere uno perchè si è spaventato non potrei mai perdonarmelo, perché se è vero che lui era nel torto, io involontariamente gli avrei procurato una ‘punizione’ assolutamente sproporzionata al suo torto.
    Poi magari sono io che ragiono male eh. Però non mi pare.

  27. ubuntista Says:

    motumboe: non ragioni male, secondo me. Il punto è solo che ho deciso di sfogare la mia rabbia in questo modo… non ho PICCHIATO o fatto VIOLENZA, ho solo scritto nel mio blog.
    E l’ho fatto per invocare una giustizia che manca anche nelle piccole cose come questa.

  28. Ghisa Says:

    Per la questione ciclisti, una considerazione da uno che è dentro la categoria…
    Se viaggi in fila indiana le auto ti sorpassano senza neppure accennare a rallentare, rasandoti il manubrio e spesso sbilanciandoti con il movimento d’aria.
    Se cadi sono c@zzi tuoi.
    Io viaggio affiancato. Così siamo molto più visibili. Gli automobilisti sono costretti a rallentare. A quel punto mi sistemo in fila indiana. All’automobilista questa manovra costa cinque secondi di attenzione. Tutto qui.

  29. Valerio Says:

    Vivo a Roma, anzi a Ostia, e vado a lavoro a Roma da 4 anni in scooter (unico modo per non morire in auto 4 ore al giorno minimo…)…
    La tua amica ha tutta la mia solidarietà, è successo anche a me, e so quello che significa… comunque il danno per caduta provocata c’è e lei può denunciarlo alla sua assicurazione… sono caduto una volta allo stesso modo e per lo stesso motivo..e ho avuto il 100% di ragione ;-)

  30. Opal Says:

    parere personale: non si tratta di dire “gli automobilisti son più bravi dei motociclisti/ciclisti” o viceversa.
    Qui si tratta di gente che manca del rispetto degli altri.
    Purtroppo il problema è ben più ampio e radicato, noto spiacevolmente che MOLTA gente va in giro (con qualsiasi mezzo, anche a piedi a volte) pensando di essere il centro del mondo e di essere gli unici ad avere il diritto di muoversi. Secondo il loro atteggiamento dovrebbero essere gli altri a fare attenzione alle loro manovre e basta, perchè loro hanno il diritto di fare quel che gli pare.
    Già questa è una pessima situazione, ma per me la questione è pure peggio, ossia che sta gente manco si rende conto di questo loro attenggiamento, non ne sono assolutamente consci.

    E questo atteggiamento viene ovviamente applicato in qualsiasi ambito. Più passa il tempo e più, purtroppo, mi sto scoprendo misantropo.

  31. Lazza Says:

    Io sono del parere che tutte le donne dovrebbero girare armate di coltello a serramanico. Detto ciò, Serena, perché non gli hai tirato due “castagne” in faccia come si deve?

  32. Opal Says:

    sì ecco, così trasformeremo l’Italia (e siamo già sulla buona strada) in una copia dell’America dove ognuno ha la sua armeria di fiducia, e ad ogni minimo sgarro non ci si insulta più come “ai bei vecchi tempi” ma ci si prende ad accoltellate e a colpi di pistola.

    Questo perchè siamo in una società civile e democratica (questo è quello che si dice, ma io ritengo che non lo siamo mai stati)

  33. Lazza Says:

    @ Opal, ho detto le donne, non gli uomini. Non so se hai idea di quante violenze succedono. Purtroppo fisiologicamente le donne hanno meno massa muscolare, e quindi sono inevitabilmente svantaggiate. Il mio discorso non era tanto per i sinistri in strada quanto in generale.

  34. Opal Says:

    @Lazza:
    rispetto la tua opinione perchè riconosco dettatta effettivamente da una situazione purtroppo critica, però, anche se con difficoltà, mi trovi ancora in disaccordo. Dobbiamo ammettere che le vittime di quotidiane violenze non sono solo le donne, e che di fronte a pallottole o coltelli comunque siamo tutti svantaggiati. Dal mio punto di vista consigliare di portare con sè un’arma non è comunque giusto, perchè se lo facessimo tutti credo che le cose degenerebbero davvero pesantemente.

    Più giusto, dal mio punto di vista, pretendere ed esigere maggiore sicurezza da parte delle forze dell’ordine, e una giustizia che sia VERAMENTE tale: sinceramente oggigiorno se io fossi un criminale non mi farei grossi problemi, tanto dopo pochi mesi sarei tranquillamente in libertà o peggio non verrei nemmeno condannato…

  35. Cimmo Says:

    Se uno veramente crede di essere nella ragione chiama i vigili non scrive su un blog.

    Se uno si rassegna e poi ha della rabbia da smaltire forse ha sbagliato a non sfogarsi al momento giusto e con i giusti mezzi.

    saluti

  36. kr0n1x Says:

    fortunatamente nessuno si è fatto male..
    peccato che quello non si piglia nessuna condanna..se ne va..tranquillo…senza subire niente…..mah

  37. c1k0 Says:

    scusami simone, ma tu sul tuo blog puoi mandare affanculo chi ti pare, ma non hai alcun diritto di ledere la sua privacy mettendo nome, cognome e numero di targa online.
    Oltre ad essere illegale e’ anche immorale, e tu non eri neanche presente al momento dell’incidente; non puoi effettivamente sapere cosa e’ successo, ti stai fidando di una persona a cui vuoi bene; non dai il diritto di replica (sto tizio magari non leggera’ mai il tuo blog).
    Mi sa che sei stato in America troppo a lungo, queste porcate di gogne mediatiche li’ piaceranno pure, ma in un Paese con la P maiuscola dove il RISPETTO delle persone non passa da un’aula di tribunale, queste cose fanno solo rabbrividire…
    Scusa i toni, ti stimo come persona e mi dispiace vederti cadere in basso…

  38. CrazyHorse Says:

    Ciao Simone, sono Francesco, il collega tarantino di Marco (ITHUM). Ho letto questo post, spero che Serena stia bene (è stata mia istruttrice all’Elis…).
    Ne approfitto per salutarti, spero che prima o poi ci sia la possibilità di incontrarsi :-)

  39. gsp Says:

    Ubuntista,
    comprendo la tua incazzatura e che pure fondamentalmente hai ragione.
    Ma scusami se te lo dico e scusa pure la mia franchezza…”hai fatto una grande stronzata”.

    gp

  40. ubuntista Says:

    Ho deciso di fare una cosa: rimuovere i dati sensibili della persona in questione.

    c1ko: “immorale” mi sembra esagerato, non credi?

  41. shaitan Says:

    guardate che per associare un nome a una targa basta andare dal PRA dell’aci e chiedere una visura della targa, paghi e la ottieni. (volendo lo si fa online)

    E’ la stessa identica cosa delle pagine bianche, con la differenza che devi pagare e che, nel caso delle targhe, non si può chiedere di essere esclusi dall’elenco


  42. Lo sai che mi sarei meravigliato del contrario? Si, se il tipo si fosse preso la responsabilità, magari personale perchè l’assicurazione non credo paghi in questo caso. E questo significa proprio che viviamo in un mondo di merda (mi sia permessa anche a me la licenza)

  43. ubuntista Says:

    enrico: invece l’assicurazione paga anche in quel caso.

  44. Lazza Says:

    @ Opal, be’ ti posso dire che non tutti hanno la possibilità e il tempo di praticare il karate tradizionale come faccio io (ma vale anche per il kung fu, il taekwondo, la capoeira, o qualsiasi altra arte). Inoltre, molte aggressioni avvengono anche senza armi (capisco se ti puntano una pistola è difficile essere abbastanza veloci da colpire il braccio dell’aggressore) oppure con “banali” armi da taglio. Se uno ti minaccia con un coltello basta essere alla distanza giusta per calciarlo senza che possa tagliarti. Ma ripeto, penso che un coltello aiuterebbe una ragazza che non conosce le arti marziali (nemmeno in modo basilare).
    È ovvio poi che un arma non ti dà nessun diritto, io non vado a picchiare la gente solo perché so farlo, ma se mi dovessi trovare in pericolo di vita allora avrei i mezzi necessari per difendermi. La legge ammette la difesa se non c’è altra via d’uscita.
    Per le forze dell’ordine, be’ io penso che facciano già un bel lavoro con tutta la gentaglia che c’è e a volte le leggi fatte male o la scarsità di mezzi. Forse un giorno sarà quello il mio lavoro, non lo so ancora…

  45. c1k0 Says:

    ripeto, mi scuso per il tono usato…
    cmq “immorale” non e’ una cosa cosi’ grave,
    immorale puo’ essere anche rubare una caramella o prendere in giro un amico ciccione :P
    cmq, torni ad essere grande; un altro si inca**ava e diceva “il blog e’ mio, vaff***o anche a te, e a te”, invece hai accettato i suggerimenti degli altri, non e’ da tutti…

    bravo

  46. KMC Says:

    E vaffanculo anche a chi so io che camminava in centro urbano a 100 e passa km/h piombandomi sulla macchina e tra l’altro girando anche senza assicurazione, lasciandomi mesi a piedi… mentre camminavo tranquillo a 30/40 km/h…

  47. ubuntista Says:

    c1ko: :-D

    KMC: spiacente. Purtroppo mancano gli incentivi (in questo caso, DISincentivi) giusti, nel nostro paese.


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: