Jumping with Mark

23-07-2007

Per tutto il resto, c’è Mastercard :-)

mark shuttleworth and simone brunozzi

(Mark is the guy at the left)

Annunci

11 Responses to “Jumping with Mark”

  1. montoya Says:

    Io sono senza parole… spammi pure col capo di ubuntu! Sei un grande!!!

  2. LuNa Says:

    io sono senza parole perche a lui si e a me niente :-)

  3. Piplos Says:

    Aaaargh!! Quando torni ti uccido! :D

  4. donchisciottedellamancia Says:

    si,ma io leggevo questo blog ogni tanto, nn mi rendevo conto chi sei…te sei un figo della madonna..quando torni mi fai l’autografo?????

  5. stambec92 Says:

    io mi ammazzo, non è giusto che tu si e io no…mi avrai sulla coscienza…
    P.S.: Scherzo

  6. sly Says:

    Dipende: se la Mastercard è la tua Simone o se è quella di Shuttleworth.

    Ma spiegaci che vuol dire quella pagliacciata, su :)

    Che per diventare milionari il segreto è non perdere mai l’animo da Peter Pan? Stile retorica smaliziata inizio anni ’90 quando ci spacciavano la New Economy come un mondo fatato di miliardari in pantaloncini corti, hacker con la 24ore e le sneekers ai piedi, ufficio-salagiochi e via dicendo?

  7. ubuntista Says:

    Sly, te la spiego così:
    siamo saliti insieme, e lui si è messo subito a studiare un modo per farmi saltare di più, con una specie di contraccolpo (forse una reminescenza del suo viaggetto nello spazio)?
    Non mi sembra lo faccia con quello spirito da “pavone” che alcuni hanno… a me sembra molto genuino.

  8. Treviño Says:

    Azz…
    Ma che struttura è? Non si capisce troppo :o

  9. ubuntista Says:

    Eh, è una specie di gommone gonfiabile in cui la parete che vedi a destra è “a strappo”, ovvero quando ti ci butti con quella specie di tuta, rimani “appeso”.
    Molto divertente :-)

  10. ubuntuz Says:

    Che dire? io personalmente rosico tanto troppo forse. Spero nei prossimi anni di poter partecipare anche io a qualche keynote divertente e professionale come questo.


  11. […] estreme :) Nel 2007 sono stato l’unico speaker italiano alla UbuntuLive di Portland, dove ho incontrato di persona Mark Shuttleworth, che conoscevo solo per e-mail. (Curiosamente le nostre strade si sono “incrociate” di […]


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: