La mia prossima auto

09-07-2007

Attualmente guido una punto 3a serie (quella prima della grande punto, per intenderci) 1.3 Multijet, 70 cavalli.
Fa in media 20,5 km con un litro (e io guido in maniera un po’ frizzante).
A parte che è FIAT (un marchio del cavolo), per il resto se la cava bene.

Se riesco a diventare miliardario nei prossimi tre anni, la macchina che acquisterò è questa: Tesla Roadster. Praticamente una Lotus elettrica. Sportiva, non inquinante, leggera, splendida.

tesla

Annunci

16 Responses to “La mia prossima auto”


  1. Se diventi miliardario nei prossimi tre anni ne compri una anche a me?
    Grazie! :)

  2. Kjow Says:

    E’ un buon inizio… ma devono abbattere i tempi di ricarica :)

    “How Long Does Your Cell Phone Take to Charge?

    If you’re like most people, you can’t answer this question. You plug in your phone every night, and it’s fully charged in the morning. You never think about how long it took so long as the charge lasts throughout the next day. Once you get into the habit, that’s the way you’ll feel about your Tesla Roadster; every morning you’ll wake up to a fully charged car, ready for whatever is on the day’s agenda. ”

    In pratica 5-6h (ipotizzo) di carica ogni 322Km circa… non ci si può andare ovunque :p

    Ma per la città un motore del genere sarebbe più che ottimo!

  3. motumboe Says:

    beh non inquinante è relativo, bisogna vedere come si produrrà poi l’energia elettrica necessaria. Teniamo presente che l’energia bruciata in carburante per auto ogni giorno è molto ma molto di più dell’energia elettrica attualmente utilizzata. Di certo avere grosse centrali piuttosto che tanti piccoli utilizzatori inquinanti migliorerà le cose…

  4. monossido Says:

    perchè la mia “Idea” 1.3 70cv fa 14 con un litro?:D
    Le lotus mi piacciono chissà com’è questa!

  5. Eli Says:

    Se diventi miliardario, ricordati (anche economicamente, claro..) di chi ti scriveva commenti sul blog quando non lo eri :P!

  6. Attila Says:

    Scusa non per fare il bastian contrario ma le auto elettriche (e in special modo le “super car”) non sono per niente amiche dell’ambiente, lo sono solo se l’enerigia elettrica la produci con fonti rinnovabili (o al limite col nucleare) ma se la corrente la produci col carbone il risultato è che inquininano anche di più di un’auto normale.

    Credo che l’unica strada percorribile a breve termine sia quella di spingere su auto di piccola cilindrata, pensa che la Volkswagen ha costruito una Lupo 1200 che faceva 100 km con due litri di gasolio!!

  7. giovanni Says:

    ciao , macchina interesante la supercar, sicuramente da ricco.
    Anche io ho una punto 3 serie multijet, che mediamente fa 22 km/ l , ma andando tranquillo arriva a 25, mentre tirando fa 20. Nel futuro spero che le auto consumino meno, cosi inquinano meno, meno CO2 = meno consumi = meno inquinamento. a partire dalle super sportive e dai suv. Pero per consumare meno si devono fare i telai in alluminio, oppure obbligarli a fare mettendo dei limiti sulla massima emissione di anidride carbonica.
    L’idea consuma di piu perche è piu pesante e forse ha le marce piu corte (la punto ha 5a marcia da circa 85 – 90 km/h a 2000 giri/min), comunque per consumare meno si deve guidare come se si va in bicicletta, evitando di frenare e accellerare continuamente e poi ricordarsi la pressione dei pneumatici.

  8. kijio Says:

    mm se divento miliardario .. mica compro una macchina .. “svulazzo” con l’elicottero megapresidenziale per i viaggi nel giro di 250 km, altrimenti l’aereo personale (sempre megapresidenziale tipo airforceone) !
    Sei troppo modesto! ;)

  9. flesc Says:

    se diventi miliardario dovresti fare il gesto del manico d’ombrello a zio Bill :))

  10. fiat1100d Says:

    Direi che la tua Punto va bene proprio perché FIAT altro che marchio del cavolo, come se gli altri fossero esenti da pecche :-)


  11. @fiat1000d: ah-ehmm… Certo! :-)

  12. rottins Says:

    carina, bisogna ammetterlo, ma io ho un debole per la oscar
    http://www.gnuvox.info/index.php/2006/06/12/oscar_un_auto_progettata_in_liberta
    penso che oltre l’ambiente rispetti anche la condivisione della conoscenza.

    @attila
    hai rotto con il nucleare. è la fonte più definitivamente inquinante che ci sia.

  13. Attila Says:

    @rottins ò.O

    eh? ho rotto con il nucleare? l’ho citato marginalmente.
    Ho scritto solo che “al limite” il nucleare (quello con tecnologia phoenix) sarebbe una scelta (dopo solare e eolico) per la produzione di energia elettrica, la soluzione migliore a breve termine per ridurre l’inquinamento da traffico è come ho detto tenere bassa la cilindrata dei motori o come qualcuno ha suggerito mettere dei tetti massimi di consumo, non ha senso costruire motori con più di 100 cavalli.

    PS
    una volta che un’auto elettrica finisce in discarica i pacchi di batterie creano decisamente molti problemi.
    PPS
    il nucleare, se accompagnato da una buona politica di gestione delle scorie è decisamente molto ma molto meno inquinante di carbone, olio combustibile e compagnia bella (zero emissioni di CO2).

  14. ubuntista Says:

    Veramente,
    se consideriamo l’inquinamento per produrre fotovoltaico ed eolico, il nucleare diventa quasi meno inquinante.
    Anche io sono a favore del nucleare di ultima generazione.
    Risolverebbe tante cose in pochi anni.

  15. rottins Says:

    OT?
    ma che cambia tra le generazioni di nucleare?
    riflettete un attimo.
    1_ basta un incidente ed è un vero casino. se indotto o no è un casino lo stesso e l’uomo perfetto, esente da incidenti, non è ancora stato inventato.
    2_ una corretta politica delle scorie è quella di non produrle. rendetevi conto che sono pericolosissime in eterno, e per l’eternità servono misure di sicurezza imponenti, salvo scaricarle in mare come è sempre stato fatto illecitamente.
    3_ s’intende sempre la scissione degli atomi, e la fusione? teoricamente è possibile, ricerchiamo, no? cercate su yotube fusione.
    4_ non fa fumo, certo il carbone lo fa, cerchiamo qualcosa di veramente sostenibile ed a prova d’errore umano, che, ricordo, è inevitabile.
    5_ più centrali nucleari==più bombe atomiche, se non basta il buon senso pensate che ci si guadagna molto nel vendere il materiale per costruirle, ma bisogna avere una centrale a disposizione.
    6_ la ricerca sul nucleare si può fare meglio senza centrali nucleari. è la ricerca in generale che non si fa.

    l’ho fatta troppo lunga, ma chissene delle centrali? tanto ce l’hanno tutti, ed il clima va a puttane lo stesso.


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: