Anyone can do anything

25-06-2007

Anyone can do anything.

(chiunque può fare qualunque cosa)

Non ci credete?
Markus Frind vi spiega tutto.

Ora guadagna qualche milione di euro l’anno, è l’impiegato di se stesso, lavora da casa.
Che vuoi di più dalla vita, un lucano?

Annunci

7 Responses to “Anyone can do anything”

  1. Marco M. Says:

    Si ma è in inglese..non lo capisco molto io!

  2. ubuntista Says:

    e dai Marco… sto inglese bisogna impararlo!!

  3. Michele Says:

    Non è che per caso è:
    everyone can do everything

    La tua mi suona tradotta come
    nessuno può fare nulla.

    any è il suffisso per le frasi interrogative e/o negative.
    Questa mi sembra un’affermazione.

    Potrei sbagliarmi.
    Ciao.
    :)

  4. ubuntista Says:

    @ michele: a quanto ne so, ti sbagli.
    :-)

  5. Max Says:

    Per rimanere in tema: il tizio ha usato una tecnica ILLEGALE per pubblizzare il sito, nota come SEO.
    Un apposito documento di Google mette in guardia contro le società di SEO ( http://www.google.com/webmasters/seo.html ), ed un apposito modulo consente di segnalare questi comportamenti per la rimozione del sito dagli indici di Google () in modo veloce ed anonimo.
    Va bene lo spirito di iniziativa (per la verità grande forza del carattere pionieristico americano), ma le regole vanno rispettate.
    Ciao
    q

  6. Sleipnir Says:

    SEO significa search engine optimization (http://it.wikipedia.org/wiki/Ottimizzazione_%28motori_di_ricerca%29) ed altro non è che l’ottimizzazione effettuata per i motori di ricerca. Il SEO in sè non è un male, un tipo di SEO illegale (black hat SEO) lo è, ed è proprio quello contro il quale Google si scaglia….

  7. ubuntista Says:

    @ Max: grazie della segnalazione, non lo sapevo, e concordo sul fatto che sia importante!


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: