Questa è una prova: un plugin di ricerca per Firefox.
E’ bene precisare che:

Non danneggia nulla nel vostro PC;
– Vi restituisce gli stessi risultati di Google.

Come motore usa www.ubuntista.com, che ho configurato con Adsense.
Questa prova serve per verificare se questo plugin può essere usato per Beeseek.

Ecco cosa fare:

A) Visitate www.ubuntista.com, come in figura:

beeseek_1

B) Pigiate il tasto destro sulla icona di Google (la “G”) in alto a destra, vicino al form di ricerca, e cliccate il tasto sinistro alla voce “Add Beeseek Google Search”:

beeseek_2

C) Ora il vostro motore di ricerca preferito è… IL MIO!
Potete ricercare come al solito (in questo esempio la parola “ubuntu”), e ottenere gli stessi risultati.

beeseek_3

E’ possibile rimuovere questo “Search Plugin” cliccando il destro sull’icona.

Che ne pensate?

IMPORTANTE: Ecco alcune note relative ad Adsense:

– Non è consentito incoraggiare gli utenti a fare clic sugli annunci Google con espressioni quali “fai clic sugli annunci”, “sostienici”, “visita questi link” o altre espressioni simili
– Non è consentito attirare l’attenzione degli utenti sugli annunci tramite frecce o altri trucchi grafici
– Non è consentito inserire immagini fuorvianti accanto ai singoli annunci
– Non è consentito promuovere siti visualizzando annunci tramite email non richieste o pubblicità non desiderata su siti di terzi
– Non è consentito ricompensare gli utenti per visualizzare annunci o svolgere ricerche o promettere ricompense a terzi per tale comportamento
– Non è consentito inserire etichette fuorvianti al di sopra di insiemi di annunci Google: ad esempio, gli annunci potrebbero avere l’etichetta “Collegamenti sponsorizzati” ma non “Siti preferiti”.

Annunci

Wine Doors!

24-06-2007

Un lodevole tentativo di far girare in Ubuntu (Gnome) il software nativo di Windows.
Speriamo bene, servirebbe a molto: Forza Wine Doors!

wine-doors

Inquietante, ma MOLTO realistico.

cyberwar

CD art

24-06-2007

Semplicemente magnifici.

cd-art

Ispirato dall’ottimo Zehhabits, ho deciso di mettere anche io una lista di alcuni tra i miei libri preferiti. Purtroppo, per motivi di memoria, mi limiterò ai libri letti solo negli ultimi anni, e con buona probabilità ne dimenticherò di importanti.
Molti di questi libri sono in inglese perchè da alcuni anni leggo quasi esclusivamente libri in inglese… Non temete, spesso esiste il corrispondente in italiano.

Lucky Man: l’autobiografia di Michael J. Fox.

Robin Williams: biografia.

Atlante degli Stati Uniti 2004 di Rand McNally: insuperabile nel mio Coast-to-Coast San Diego-New York.

Freakonomics: sicuramente un “Top 10 ever” dei libri che ho letto nella mia vita.

The perfect store: la storia di Ebay (singolare il punto in cui Meg Whitman chiede cosa siano gli scatoloni accumulati nei corridoi, e quelli di Ebay rispondono che sono i soldi degli inserzionisti, e che “ne arrivano così tanti che non riusciamo a smaltirli”. Cool!)

The tipping point: anche questo un “Top 10 ever”, un libro incredibile, scritto da Malcolm Gladwell.

Blink: anche questo scritto da Malcolm Gladwell, un po’ meno strabiliante del precedente, ma comunque molto curioso.

The Search: il libro del grande John Battelle su Google.

The Singularity is Near: un ottimo Kurzweil, e un libro stimolante.

Snow Crash: il fondatore dei termini “Avatar” e “Metaverse”, e l’ispiratore di Second Life et similia.

The Art of the Start: Guy Kawasaki, un famoso “evangelist” della Apple, scrive su come iniziare una impresa.

The third chimpanzee: il grandissimo e insuperato Jared Diamond, in un libro che appartiene alla mia personale “Top 10 ever”.

Collapse: sempre Jared Diamond, e sempre un membro della mia “Top 10 ever”. Migliore del pur ottimo Guns, Germs and Steel.

The world is Flat: ottimo libro di Friedman sulla globalizzazione, con esempi interessantissimi.

1984: non credo abbia bisogno di presentazioni… l’ho letto 6 volte nella mia vita, di cui 2 in inglese… Non c’entra un cavolo col Grande Fratello televisivo, la profondità di questo libro è ben maggiore. Ovviamente è uno dei primi nella “Top 10 ever”. Il “parallelo” a 1984, Brave New World di Huxley, è mediocre come romanzo ma incredibile a livello concettuale.

Wikinomics: la collaborazione di massa cambierà il mondo.

Beh, mi sembra sufficiente. Prendete pure libera ispirazione!

Ecco la notiziona!

Il mio nick in Second Life è Golan Holder, se volete scrivetemi una email col vostro nick, e poi chiedetemi di diventare miei amici. Se non ricevo l’email prima, non vi aggiungo.

second-life-ubuntu

Micro Compact Home

24-06-2007

Se avete circa 30.000 euro da spendere, questa casa micro compatta ma super tecnologica (e anche molto ecologica) potrebbe fare al caso vostro.

microcompacthome