Forza Jaba

21-05-2007

Mi permetto di citare un commento del blog Pollycoke, a nome di uno sconosciuto Jaba, presumibilmente studente a Milano.

Non solo è un commento lunghissimo ma mai noioso, ma secondo me centra anche il punto sulla questione fondamentale: uniamo le forze per “liberare” l’informazione, e i suoi mezzi (ovvero, per esempio, anche i PC).

Non so chi sei, Jaba, ma ti dedico un post intero, e ti invito a continuare su questa strada!

Annunci

4 Responses to “Forza Jaba”


  1. […] che lo ha ripreso anche ubuntista, altrimenti non lo avrei mai […]

  2. Elias Says:

    davvero un bel post! Jaba è stato grande, sono contento che ci siano persone come lui e Simone, che sono capaci di pensare in modo pragmatico anche quando parlano di linux:-P
    mi permetto di linkare a questo post (http://gizmo2.dyndns.org/?p=29), trovato nella stessa pagina del commento di Jaba.
    mi pare che ‘sto post completi quello di Jaba… e vorrei aggiungere una mia personale opinione: io rispetto Micro & $oft in quanto impresa composta da esseri umani… però a volte ho difficoltà a frenarmi, contare fino a 33, inspirare profondamente e pensare che esiste differenza tra l’azienda e la sua politica aziendale! insomma, talvolta mi dimentico del training autogeno e vorrei che bill gates non fosse mai nato!! è grave, secondo voi?! :-(

  3. ubuntista Says:

    Elias: ottima segnalazione!

    Per il resto… non esagerare, dai… in fondo, Bill Gates dona una discreta parte dei suoi introiti in beneficienza.

  4. *Gian* Says:

    La situazione in UNIMI è “abbastanza peggio” oserei dire di quella descritta da Jaba. La piattaforma Ariel costringe ad usare solamente formati Microsoft (no pdf si doc,ppt,…). In genere comunque nell’università italiana anche a livello di documenti si parla sempre e solo di doc, ppt e mai più in generale di word processor o altro. Non vorrei essere pedante ma la mia breve esperienza in questa vita mi dice che se prima non cambiano queste “inezie” burocratiche il sistema non si schioda. E’ una sorta di vincolo dal quale non si esce, La forma, nel senso di quelle formalità che ci sono nei documenti, continuano ad avere una forza comunicativa (bassa ma costante nel tempo) che ci convince che esista solo Parola e Puntopotente come software.

    PS
    Simone mi avevi detto di scriverti ma non trovo la tua mail…lo so sono ciordo!


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: