A man, a plan, a canal, Panama

06-04-2007

Questo post è Off Topic.

Mi sono letteralmente ROTTO I COGLIONI (licenza poetica) di questa violenza negli stadi.
Due proposte:

1. Alcool test all’ingresso degli stadi; se non puoi guidare, non puoi nemmeno vederti una partita.
2. Il costo degli agenti di polizia va direttamente sul biglietto dello stadio.

Risultato:
Stadi vuoti, a parte pochi ricconi astemi. Violenza sparita.
E basta.
BASTA.

Annunci

14 Responses to “A man, a plan, a canal, Panama”

  1. Piplos Says:

    Sono pienamente d’accordo con te, anche se aggiungerei anche:
    – Perquisizione e detrazione di eventuali oggetti pericolosi (ovvero bengala, fumogeni, armi bianche e da fuoco, e altro genere di str*nzate)

    Non sono mai andato allo stadio, ma il modo migliore per vedere una partita è vedersela in televisione, così se qualcuno si vuole sfogare, i nervi se li consuma a casa propria!

  2. Giorgio Says:

    non sono daccordo con questa linea dura, detta come la dite sembrerebbe che siccome su internet gira materiale pedopornografico dovremmo chiuderla….

    la mia è un opinione naturalmente

  3. Piplos Says:

    ma internet è un altra cosa… almeno qui non c’è violenza fisica diretta!

  4. diegor Says:

    D’accordissimo con te! Fosse per me chiuderei questi stadi del ca**o e fare partite a porte chiuse!

    Altra soluzione sarebbe quella all’inglese, criticabile ma funzionante!

  5. shaitan Says:

    sono pienamente d’accordo con Ubuntuista

    ho anche scritto questo (e prima del 4 aprile) e lo vado pensando da parecchio, anche se è un pò OT (ma non troppo visto che anche per te gli agenti se li devono pagare i diretti interessati)

    però tutte quelle manganellate… erano proprio necessarie?

  6. Emiliano Says:

    forse è meglio che parli solo di ubuntu

  7. ubuntista Says:

    @ Piplos: secondo me vedere la partita allo stadio deve rimanere un diritto… dovrebbero cambiare le modalità.

    @ Giorgio: è un po’ diverso, secondo me, e ti spiego perchè: chi guida non deve superare un certo tasso alcolico, perchè altrimenti rischia di danneggiare gli altri.
    Chi va allo stadio, idem.
    Non impedisco di usare la strada o di andare allo stadio, ma solo di danneggiare gli altri.
    Su internet sarebbe come dire: potete usarlo tutti, ma non mettete materiale pedoporno perchè altrimenti danneggiate le persone. Non è come chiuderlo.
    Rimane secondo me il fatto che i poliziotti sono una spesa che deve ricadere sui biglietti, come in tante altre situazioni parallele.

    @diegor: quale sarebbe la soluzione “all’inglese” ?

    @ shaitan: non sono entrato nel merito del singolo episodio, perchè non conosco abbastanza bene la situazione.

    @ Emiliano: se sentenzi senza motivare, forse è meglio che smetti proprio di parlare. Se invece dietro questa tua affermazione ci sono delle motivazioni, esponile, che ne parliamo.
    Comunque modera il tono, come cerco sempre di fare io per rispetto degli altri. Grazie.

  8. Piplos Says:

    @ ubuntista: allora perchè non perquisire tutti all’entrata? proprio non capisco… immaginati che qualcuno abbia la “testa storta”, porta un coltello da cucina nello stadio, e al primo gol subito se la prende con chi capita! Ovviamente quello che dico è un esagerazione, ma che ne sai tu se un giorno accadrà?
    E poi che significa “vedere la partita allo stadio deve rimanere un diritto”? Prima i controlli, se sei a posto puoi entrare…

  9. Piplos Says:

    @ emiliano: questo “svincolo di off-topic” è l’ideale per parlare ed esporre problemi di attualità, l’ha anche scritto nella prima frase: “Questo post è Off Topic”, indi per cui non mi sembra il caso di dare quel tipo di risposta.

  10. dave Says:

    “Stadi vuoti, a parte pochi ricconi astemi”

    …non mi sembra una soluzione ottima avere gli stadi vuoti Simone, non credi?
    Gli inglesi hanno stadi pieni e violenza nulla….perchè il loro governo è stato in grado di mettere in pratica i buoni propositi.

    Noi italiani, invece, dopo tanti dibattiti già ci stiamo dimenticando tutto quanto auspicato, come sempre…..

  11. motumboe Says:

    Da abbonato allo stadio, e facente parte del 99% tranquillo che frequenta gli stadi, non sono d’accordo con la linea che il governo ha scelto: dura e inefficace al tempo stesso.

    Le tue proposte non sono insensate, però da come parli il calcio non ti piace, nè tantomeno ti piace andare allo stadio, nè tantomeno ci vai. Indovinato?

    Ciao


  12. […] Per la violenza negli stadi prendo spunto da questo articolo di Ubuntista, il quale ha assolutamente ragione, ma con alcune […]


  13. Simone, per una volta sono inorridito da quello che scrivi… non pensavo potesse succedere… spero fosse solo uno sfogo (in caso capisco, mi capita spesso di dire stronzate in preda alla rabbia).
    Cesare Beccaria: pena MITE, TEMPESTIVA, CERTA. Non serve la pena di morte come deterrente per evitare gli omicidi… anzi, sembra che ne solleciti di più. Non serve la linea dura, basta la certezza della pena… tutte le domeniche ci sono individui che creano mischie e violenza gratuita, un po’ in tutti gli stadi (in genere all’uscita), però si fa un gran putiferio (tante chiacchiere) solo quando ci scappa il morto e poi torna tutto come prima. I metodi, gli strumenti e la forza per eliminare questo fenomeno ci sono tutti: manca la volontà. E a forza di non fare nulla, l’idea che serva la linea dura diventa sempre più popolare anche tra i saggi… non va… così non va…

  14. ultimategrayfox Says:

    basterebbe che chi fa porcate paghi… ormai gli stadi sono una terra di nessuno dove tutto è concesso e tollerato… guardate come funziona in inghilterra ad esempio


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: