Oggi ho incontrato il Ministro Antonio Di Pietro a Perugia… No, non era venuto per me, ma per fatti suoi :-)

Ho dato un occhio veloce al sito http://www.antoniodipietro.it e mi sono detto:
https://ubuntista.wordpress.com : PageRank 5, AlexaRank 235,228
http://www.antoniodipietro.it : PageRank 5, AlexaRank 219,029

PageRank indica la “popolarità” di un sito all’interno degli indici di un motore di ricerca, è un valore da 0 a 10 a scala logaritmica in base 10 (ovvero, un valore X vale 10 volte meno di un valore X+1).
Alexa Rank indica la popolarità di visite a quel sito per gli indici del motore di ricerca Alexa.com, e un valore più basso indica un valore migliore.
In sostanza, ce la giochiamo alla pari.

Sulla Link Popularity invece Antonio Di Pietro mi batte:
https://ubuntista.wordpress.com : 668
http://www.ubuntista.it : 1249
http://www.antoniodipietro.it : 15.800

Ma nonostante questo, lui è un Ministro, io sono uno qualunque… Ora, mi spiegate come fa ad avere 700 commenti per articolo? E soprattutto… Commenti che al 90% sono frutto di menti contorte e sgrammaticate?
E infine… come mai il Blog di Beppe Grillo (www.beppegrillo.it), nonostante sia un sito web di tutt’altra dimensione (paragonabile, se non superiore, a quelli del Corriere e di Repubblica), ottiene solo un migliaio di commenti per intervento?

Risposta del tutto PERSONALE:
Ho il SOSPETTO (non sono sicuro, ma mi limito a sospettare) che qualcuno quei commenti li metta da solo. O no?
Voi che ne dite?

Quanto odio quando sento la puzza di fregatura. Al di là del caso particolare, quanto si fa presto ad ingannare le persone e far loro credere che… Bah. Ci siamo capiti.

Sinceramente, spero di sbagliarmi sul conto del Ministro Di Pietro. Davvero.

Annunci

linux mint

Scopro oggi Linux Mint, una distribuzione Linux basata su Ubuntu, ma con alcune importanti differenze:

– ciclo di rilascio di 1-2 mesi soltanto;
– nessuna remora ad installare software proprietario, quando quello free non è disponibile o è inadatto (è disponibile, per esempio, il plugin Flash 9).

Sembra una cosa interessante, magari per far “avvicinare” utenti windows al mondo linux.

Alla lunga, una eccessiva frammentazione non credo possa funzionare. Per i meno inesperti, continuo a consigliare Ubuntu, semplicemente.