Pruriti post-doccia

08-11-2007

Da che possono dipendere dei fastidiosi pruriti post-doccia?
Info aggiuntive: provati saponi diversi, provato anche senza sapone, i pruriti durano anche 20-30 minuti, prendono specialmente alle estremità delle gambe e alle braccia.

About these ads

62 Responses to “Pruriti post-doccia”

  1. sarbyn Says:

    Ti dirò…io non ho mai avuto questi problemi…ma ultimamente pure io dopo la doccia mi vorrei strappare la pelle.

    All’inizio pensavo fosse la spugna….eliminata….poi il sapone….usato sapone ipoallergenico….va a finire che proverò a lavarmi senza acqua e sapone!

    Per me è qualche schifezza nell’aria. Oppure il cloro della piscina che mi sparo 2 volte a settimana. Stasera sono rimasto a casa, vediamo se domani mi gratta tutto ancora :D

  2. giolock Says:

    Cavolo, anche a me succede, non credevo fosse una cosa comune.
    A volte mi capitano anche strane esfoliazioni della pelle (tipo sulla fronte).
    Ho provato diversi saponi, ma la cosa sembra quasi casuale.

  3. nessunohastonick Says:

    basta spalmare una crema idratante dopo la doccia ;-)

    ma non è un blog su ubuntu? :-D

  4. quarion Says:

    Forse l’acqua di casa. Prova a fare la doccia da un amico, magari che non abiti troppo vicino.
    Potrebbe essere anche un fungo..
    Il prurito, oltre ad essere un sintomo di stress, è sintomo di un gran numero di patologie diverse… dalle infezioni alla cirrosi epatica allo stress alla gravidanza.

    Controlla se, in concomitanza con il prurito, noti altri sintomi strani. In quel caso contatta il medico…

  5. drake762001 Says:

    Li ho anche io da quando avevo 13 anni (ora ne ho 31), mi prendono alle gambe e al torace (un po’ meno alle braccia), non solo dopo una doccia ma anche dopo una sudata se prendo freddo. Se trovate rimedio (io li faccio passare standomene al caldo per un po’ ma sono fastidiosi da morire) ditemelo!

  6. ubuntista Says:

    quarion: hmmm… secondo me può essere una gravidanza :-)

    Nel frattempo ora, alle 11:24pm, sono in gtalk con il sempre gentile Andrea Colangelo, che mi sta facendo un “check” da remoto… speriamo bene :-)

  7. sarbyn Says:

    Quarion: cirrosi epatica? :-| Gravido non mi sento, magari è lo stress. Altri sintomi strani non ci sono…rossori…esfoliazioni…gomiti che fan contatto col piede…direi tutto ok

    Proverò ad andare a far la doccia da qualche amicA allora :)

  8. Kab Says:

    ma sono semplicemente i peli…

  9. YarYn Says:

    nn ne sono sicuro, ma credo sia dovuto alla circolazione, che dopo l’acqua calda, aumenta. A me succede solo in estate.

  10. Neff Says:

    mai avvertito nulla di simile… però prima di fare figli in giro mi darei una controllata… ;)

  11. diegor Says:

    neanche io,ma la causa potrebbe stare nella circolazione e pressione sanguigna. Simone vatti a fare le analisi! :)

  12. sly Says:

    che io sappia è un normale discorso di circolazione provocato dalla temperatura dell’acqua, nessun problema :)

  13. Davide Says:

    Io ho risolto eliminando la spugnetta, uso il sapone in scaglie direttamente e non ho più pruriti… la cosa strana è che questi pruriti mi sono apparsi improvvisamente… e ora se penso a quando mi venivano, mi tornano tutti su per la schiena :D

  14. ZioLupo Says:

    Si chiama prurito aucquagenico ed è davvero rompi palle. Meglio usare i saponi non sapone ma non sono per nulla risolutivi. Un ottimo rimedio è spalmarsi i olio Johnson (quello che si uso con i neonati) prima di fare la doccia.
    Oppure fare una bella sudata. Infatti, come penso avrai notato, se fai un bel po’ di attività fisica e sudi molto dopo, lavandoti, non hai quel prurito indiavolato.

    Pessima la piscina che invece è parecchio scatenante.

    Ciao

  15. Tampa Says:

    Confermo l’utilità dell’olio johnson, ma usato subito dopo la doccia. I saponi massacrano il film idrolipidico che protegge la pelle. Appena uscito dalla doccia, ancora bagnati ci si cosparge d’olio johnson che con l’aiuto dell’acqua presente sulla pelle si stende senza ungere…e passa la paura. Cmq il problema è causato dal fatto che ci laviamo troppo, con acqua troppo calda, e con saponi troppo aggressivi. Ungere!

  16. Nemo Says:

    Benvenuto nel club, ne soffro anch’io. Le cause possono essere due
    1. la differenza termica tra l’acqua della doccia (è il caso più frequente) e l’ambiente, prova a fare la doccia molto tiepida;
    2. l’acqua stessa, o meglio, la presenza di metalli nell’acqua (è il mio caso) che scatenano una reazione allergica. Ad esempio, in Lombardia dove vivo non ho problemi, ma in Toscana o in Calabria la reazione allergica è fortissima. Hai notato se in altri posti hai lo stesso problema?

    Normalmente il disagio diminuisce facendo la doccia la sera, non ne so il motivo ma funziona. Il cambio di sapone serve a poco, prova con il Dove (non liquido) e usa una crema idratante dopo la doccia, soprattutto d’estate.

  17. Gianfranco Says:

    Stesso problema…Risolto con crema idratante e temperatura dell’acqua meno calda. Anche il dolcificatore (che dovrebbe togliere il calcare) ha dato una mano.
    Ciao

  18. Darko82 Says:

    Simone, probabilmente è solo la temperatura dell’acqua troppo elevata che causa vasodilatazione iperemia e prurito (se ti capita solo da quando fa freddo è molto probabile che sia questo)
    Da prendere in considerazione anche un eventuale inquinamento dell’acqua. Qui da noi hanno versato non so che schifo di sostanza nei condotti dell’acqua, tanto che lavarsi era peggio che strapparsi la pelle con le mani.

  19. ubuntista Says:

    Grazie a tutti!
    Il prossimo blog che apro sarà medico :-)

  20. daniele Says:

    E’ quasi sicuramente allergia al nichel. Ciao

  21. arwenh Says:

    a me capitava in palestra, dove c’e’ un’acqua parecchio calcarea, e spesso troppo calda.
    ho risolto con un docciaschiuma idratante, acqua tiepida, e ovviamente kili di crema dopo la doccia.

    pero’ se sei in dubbio magari fai analizzare l’acqua, che non ci fosse qualche infiltrazione nei tubi..

  22. corallo Says:

    può essere il cloro contenuto nell’acqua. Io ho questi fastidi quando rientro dalla piscina (anche se faccio la doccia). Cmq con un po’ di crema il fastidio diminuisce

  23. andre Says:

    mi ricordo di una vecchia puntata di Report in cui si parlava di sostanze tossiche (cromo) finite nella falda acquifera. la famiglia intervistata diceva proprio che il primo sintomo che avevano avuto era il prurito dopo la doccia. (se è questo il tuo caso, allora anche gli altri inqulini/condomini avranno lo stesso problema).
    un’altra volta il problema ce l’aveva un mio amico. è andato dal medicoil quale gli ha detto che si trattava di stress e che sarebbe passato da solo.
    in bocca al lupo


  24. Potrebbe essere invece un problema dovuto alla temperatura? Prova a fare una doccia pìù fredda del solito…

  25. grace30 Says:

    anch’io sono succube di questo incubo al punto che sono arrivata a pensare di evitare la doccia e lavarmi “a pezzi”, come si suol dire!
    come mi è stato confermato dal mio medico, la causa è lo sbalzo di temperatura tra l’ambiente e l’acqua calda (confermato dal fatto che dopo la piscina la stessa doccia calda non mi crea alcun prurito).
    ho ridotto in parte il problema quindi facendo una doccia tiepida e addirittura fredda negli ultimi minuti e lavandomi sempre la sera.
    proverò a seguire il consiglio dell’olio e spero sia di ulteriore aiuto!

  26. pasquale Says:

    ora come ora non ho nessun problema nella doccia lol :D buona fortuna con la soluzione…

  27. Francesco Nicosia Says:

    Mio figlio ha cominciato così a grattarsi, proprio dopo la doccia e dopo averlo portato da un dermatologo gli è stato diagnosticato una dermatite atopica.

  28. psychomantum Says:

    avevo anche io questo problema… ora mi doccio un giorno si l’altro no.. a volte lascio aspettare 3 giorni (però ascelle e parti intime le lavo), soffrivo di sti pruriti, non faccio attività fisica quindi ne puzzo ne sudo, ergo lascio respirare la pelle (però i capelli a volte li lavo tutti i giorni, arrivando sotto le spalle :P)

  29. iLLusion Says:

    A me capita quando sono vicino a fonti di calore o al caldo in generale; ad esempio in estate oppure d’inverno davanti al camino.

  30. Saverio Says:

    è quasi sicuramente la gotta!:)


  31. Io sconsiglio l’uso di olii shampoo da supermercato. La mia situazione è migliorata parecchio utilizzando doccia schiuma olio triderm, e poi una crema idratante (SENZA PROFUMI) non aggressiva subito dopo il bagno.

    C’è anche da dire che facciamo soffrire un po’ troppo la nostra pelle, con troppo inquinamento e troppe docce. Bisogna stare attenti all’equilibrio :)


  32. la doccia è microsoft.

  33. Simone Betti Says:

    Occhio che non sia “policitemia”

    Googleggia in giro

  34. Kijio Says:

    soluzione idiota: usa sapone di marsiglia (quello del galletto per intenderci) vedrai che ti passa e poi metti ti a pelle cotone e non lana ;)
    p.s.
    vedrai che funziona (MI DEVI UNA PIZZA+BIRRA!)

  35. Asdrubale88 Says:

    Confermo la possibilità di una dermatite atopica…in pratica semplicemente usa una crema idratante dopo doccia/bagno…io ne faccio andare confezioni intere, però poi ho la pelle liscia come il culo di un bimbo :O

  36. stambec92 Says:

    sudo apt-get –purge remove pruriti-post-doccia

  37. barabba Says:

    L’olio Johnson è composto da petrolati, in primis paraffina, crea uno strato impermeabile sopra la pelle non facendo fuoriuscire l’acqua dall’epidermide. Per questo, perchè trattiene l’acqua all’interno fa la pelle morbida ma non nutre assolutamente….e lo usano sui neonati…sigh…Petrolio sulla pelle na goduria…
    Prova l’olio di mandorle dolci è naturale ed efficace e lavati con saponi naturali tipo il “D’oliva” di Fresh&clean che nn contiene SLES :D

  38. gsp Says:

    Succede anche a me da tempi remoti…cioè da quando mi ricordi…dunque escludendo il periodo ‘neonatesco’.
    La stessa cosa succede pure a mio padre.
    Succede solo in particolari condizioni climatiche, tipo umidità o quando come si suol dire ‘cambia il tempo’.
    La temperatura dell’acqua, l’uso di saponi o qualsiasi altra cosa ‘spalmabile’ sulla pelle non produce nessun effetto.
    L’unica cosa che posso dire è che provo sollievo o ‘correndo’ o mettendomi esposto al sole tipo lucertola.
    Diciamo che il calore ‘secco’ e diretto mi provoca sollievo (non il phone).
    Il prurito che poi sono più pungiglioni che prurito vero e proprio certe volte è così forte,continuo e duraturo da diventare veramente insopportabile.
    Un rimedio tampone è, quando si presume che si manifesti il problema, prendere prima della doccia un antistaminico (un tot di gocce, leggete le indicazioni)….al 90% evita il fastidio.
    Non è problema nemmeno dovuto all’acqua in se. Può scaturire tale reazione, pure il sudore o l’umidità nell’aria.

    gp

  39. ray Says:

    studio medicina,a parte tutte le possibili cause…farti vedere da un medico o dermatologo?
    probabilmente è questione di saponi e ti/vi diranno quali e come usarli…se fosse un fungo(ma dubito visto ke è su più parti del corpo)ti darebbero la cura…se fosse allergia capirebbero a cosa…se fosse qualcosa di diverso(epatiti o altro come detto)indagherebbero e vedrebbero la cura…
    un giretto da un medico non fa mai troppo male…

  40. ubuntista Says:

    infatti,
    appena mi arrivano le analisi (ho donato sangue venerdì 9) faccio un salto dal mio medico!

  41. carlo Says:

    Ne soffro da 25 anni ed ho girato dozzine di medici. Più che prurito è come avere dei pungiglioni conficcati nella pelle per mezz’ora. Si manifesta circa un mese dopo che ho terminato di prendere il sole e dura per 3 o 4 mesi.
    La SOLUZIONE che ho trovato (che non funziona o funziona poco durante le prime due settimane in cui comincia a manifestarsi) è:

    non fare la doccia la mattina ma il bagno con circa 150 gr di bicarbonato di sodio (non è pratico, anzi, MA SEMPRE MEGLIO CHE URLARE PER MEZZ’ORA!).
    Aiuta anche fare una sauna umida (bagno turco) seguita da una doccia o bagno freddi. Ne ignoro i motivi, ma con me funziona (ripeto: funziona poco le prime due settimane).

  42. pagarone Says:

    Ciao ragazzi ho lo stesso problema anch’io e penso che si tratti di un problema legato non solamente all’acqua ma anche a qualche allergia latente di altro tipo che una volta abbassate le difese (con la doccia) si scatena , che dite ?

  43. ubuntista Says:

    Ho scoperto che, se al termine della doccia mi faccio 1-2 minuti di acqua gelata su gambe e braccia, il problema praticamente scompare!
    Provare per credere :-)

  44. roberoma Says:

    Salve.
    Io con questo problema ci convivo da 40 anni!(diconsi quaranta).
    Naturalmente ne ho provate di tutte: varie visite da dermatologi; vari rimedi , come cambiare saponi bagnischiuma, lavarsi con amidi con oli, ecc ecc.
    L’unica cosa che ho veramente verificato è che questo prurito arriva solo nei periodi successivi ad una abbronzatura della pelle(qualsiasi parte del corpo).
    Quindi se d’inverno dopo la settimana bianca mi abbronzavo sul viso, nelle settimane successive avevo prurito dopo la doccia.La stessa cosa succedeva dopo l’estate.
    Il mio rimedio è questo: dopo la doccia mi copro con asciugamani come una mummia per una mezzora; in questa maniera il prurito non insorge.
    roberoa@libero.it

  45. fringuello Says:

    Ho lo stesso identico problema, a settembre (quindi finito il periodo dell’abbronzatura) si scatena dopo ogni doccia o lieve sudata ed è insopportabile: una delle ultime volte che mi è successo, appena finita la doccia (lo stavo aspettando per affrontarlo) è partito e mi sono spalmato totalmente di crema (che non sopporto per niente) senza nessun risultato, preso dal nervosismo (direi disperazione) mi sono subito rilavato per togliermi quella ca..o di crema inutile che mi innervosiva ulteriormente e magia…è sparito completamente in un batter d’occhio! non mi sembrava vero…da allora ogni volta mi bagno, insapono, risciacquo, mi incremo, e mi risciacquo…da settembre a novembre tutte le volte che mi faccio la doccia. tutto il resto non mi è mai servito a niente (temperatura acqua, saponi di farmacia, saponi non saponi, antistaminici…tutti inutili)
    P.S. vestirsi subito aiuta molto non so perchè

  46. Mario Says:

    Sono anni che ne soffro, ho provato di tutto, di solito aumenta dopo l’abbronzatura, ma si presenta tutto l’anno.
    Ora vivo a Roma, e scendo a Napoli il fine settimana, incredibilmente a Roma NON NE HO MAI SOFFERTO!!!!
    Ora vorrei capire quale maledetta sostanza scatena questi “prupiti” allucinanti… che poi più che pruriti sembrano aghi che ti pungono ovuque.
    Spero di esser stato d’aiuto a qualcuno di voi.

  47. ugo Says:

    Salve, siamo in un campo minato…nel senso che il prurito può dipendere da tantissimi fattori, talvolta legati ed è uno dei problemi più difficili da diagnosticare.
    Io soffro di prurito dopo doccia da 14 anni. Ho fatto centinaia di esami:fegato, intestino, prove allergiche, ecografia tiroidea, emocromo, colon scopia, ho provato senza sapone, con olio, senza olio, con creme varie, con agopuntura, con prodotti disintossicanti omeopatici e potrei stare qui ancora ad elencare. Risultato:
    non tutti i pruriti sono causati dallo stesso fattore scatenante, però una cosa è certa!!!
    Come tutte le malattie allergiche è implicato il sistema immunitario che chissà perchè ai giorni nostri risulta essere eccessivamente stimolato (vedi tutte le patologie autoimmuni).
    Consiglio: non strofinarsi troppo durante la doccia, lasciarsi asciugare con il solo accappatoio senza tamponare o strofinare, bere molto, mangiare meno calorico (no alcolici, poca cioccolata etc.) in generale rilassarsi.
    Un ultima cosa: avete mai notato che durante una vacanza il prurito diminuisce o addirittura scompare?
    Bene se la risposta è positiva, mi sapete dire perchè? cosa c’entrano le centiania di supposizioni fatte? c’è un fattore comune, siamo più rilassati, il nostro sistema immunitario è più tranquillo e tolleriamo meglio gli assalti che il nostro organismo riceve. Ne deriva che il caldo, il freddo, alcuni cibi, alcuni indumenti che sembrano di volta in volta causa del problema, sono meglio tollerati e quindi il nostro organismo reagise in modo più equilibrato.

  48. mimmo Says:

    Soffro anche io degli stessi identici pruriti che avete spiegato da più di trenta anni. L’unica cosa che i medici mi hanno detto è che si tratta di una reazione allergica (in verità sono allergico alla parietaria) dato che il fenomeno si presenta a fine estate quando molte piante verdi riprendono l’impollinazione. Però anche con gli antistaminici, il problema non è stato risolto.
    Non è servito a nulla provare vari saponi neutri e gli unici rimedi sono: asciugarsi senza strofinare e rivestirsi o mettersi sotto le coperte al più presto per ristabilire temperatura e umidità della pelle.
    Anche io ho notato che rilassandomi il fenomeno scompare. Al mare come dopo la doccia la situazione è la stessa ma se esco in barca e resto al largo per qualche ora a veleggiare, scompaiono tutti i pruriti….. appena rimetto piede a terra, sono punto e a capo.
    Sono disperato, pensavo di essere un caso rarissimo e per questo non considerato dalla medicina ma scopro che non sono solo…. come mai non c’è nessun medico che sa rispondere?

  49. V alentinino Says:

    Ho anch’io lo stesso problema da 20 anni. Dipende dall’acidità del sudore sull’abbronzatura e dalla temperatura dell’acqua a contatto con il corpo.
    Io ho la mia soluzione: lavatevi con chilly soluzione ma quello che dovreste diluire in acqua. usatelo puro.
    Poi copritevi perche’ avrete molto freddo.

    Mi ringrazierete

  50. Artic Says:

    Stesso problema da 30 anni.
    Fin dall’inizio ho dato per scontato che non fosse possibile evitare tale fastidio, ho comunque provato innumerevoli saponi/saponette/bagni schiuma / brillantanti/ammorbidenti/creme/gel/olii/ecc.. nessun esito risolutivo. Qualche volta qualcosa sembrava funzionare ma la volta successiva era inefficace.
    Non dipende dall’acqua, almeno si e’ manifestato (o non manifestato) sempre con qualsiasi acqua.

    Ho notato:

    1- non serve necessariamente una doccia per scatenare il prurito, come gia’ detto da altri una leggera sudata puo’ essere sufficiente, anche solo l’esposizione all’aria in certe condizioni di umidità/temperatura.

    2- in qualche maniera il fenomeno e’ SICURAMENTE legato a temperatura e umidità dell’aria/ambiente in cui ci si trova.

    3- in alcuni casi puo’ essere utile:
    a – asciugarsi rapidamente dopo la doccia;
    b – rimettersi a letto sotto coperte/lenzuola dopo doccia
    c – infilarsi nell’auto lasciata al sole, dopo doccia

    d – NON GRATTARSI: il prurito aumenterebbe (salvo quanto detto sotto)
    e – stazionare sotto un ventilatore a soffitto mandato al massimo.

    Se proprio non si riesce a resistere cercare di grattarsi in un solo punto (non i tutte le parti in cui si sente il fastidio) e concentrare li’ tutti gli sforzi, i pruriti nelle altre zone dovrebbero sparire rimarra solo li, e dopo essersi scorticati per mezz’ora passera’… forse.

  51. luk Says:

    finestre aperte in bagno!! assolutamente niente umidità!

  52. alessio Says:

    salve a tutti, sono un ragazzo che si é trasferito in canada ed io pure soffro di questo problema ma finalmente dopo una visita da un pof. dermatologo sono riuscito a conoscere il nome della malattia che si chiama aquagenic pruritus mi ha prescritto una crema e non ci crederete ho risolto il problema.
    spero di poter essere stato di aiuto a tutti coloro che soffrono di questo probela.
    saluti.

  53. pier Says:

    Azz…….credevo di essere il solo scimmione del dopo doccia!!!!!!!!!!ma quante cose dite??????? le proverò tutte….ma quella di ficcarsi sotto le coperte subito dopo la doccia……mmmmmmmm……mi sembra la migliore…..la mia lei è d’accordo…..sfido chiunque a grattarsi con la morosa nel letto!!!!ciao a tutti.

  54. Diana Says:

    Salve a tutti, anche io soffro di questo problema da almeno 16 anni…credevo di essere un caso raro, perchè mai nessun mio conoscente mi ha detto di avere questo problema…magari non ce l’hanno veramente, comunque è anche vero che io non lo dico molto in giro perchè a descriverlo sembra una cosa folle!! Comunque io ne soffro fortunatamente solo a settembre, ottobre e a volte ad aprile. Ho fatto migliaia di tentativi per non farmi venire questo prurito, che più che altro è paragonabile a delle piccole scosse e pungicate, gli unici rimedi che hanno funzionato discretamente sono: usare il triderm che è un sapone senza nichel; fare una dieta omeopatica che purifica il corpo dal nichel; prendere antistaminici prima della doccia. Il rimedio migliore è stato quello della dieta omeopatica, perchè quell’anno non ho avuto neanche un po’ di prurito!!! una gioia infinita come potrete immaginare! però è una dieta molto dura…solo se la si segue bene si riesce ad eliminare il nichel.
    Oggi, dato che questo è il periodo nero, ho provato un nuovo rimedio ed è: lavarsi con il bicarbonato e poi mettersi un olio alla calendula non profumato…il risultato è stato 15 minuti in meno di prurito, devo dire che quest’olio fa molto.
    La mia dottoressa mi ha spiegato che questo problema, soprattutto se viene a settembre, nei soggetti allergici al nichel come me, si verifica perchè l’abronzatura ha tolto lo strato di pelle vecchia e ci ha lasciato con uno strato di pelle delicata che ancora non ha creato le sue difese. Quindi siccome l’allergia al nichel è anche da contatto, quando ci si lava con dei saponi normali in cui è sempre presente il nichel, la pelle si irrita. Non prendere il sole però per me è un rimedio impossibile, perchè mi abbronzo anche se non voglio.
    Un’altra cosa che mi aiuta è mettermi delle tute di cotone e sdraiarmi.
    Altro particolare, a volte ho il prurito anche quando mi metto a letto con le lenzuola fresche di bucato, e questo succede con alcuni saponi da bucato, quelli con la scritta “anallegico” di solito non danno problemi.
    Una cosa vorrei chiedervi, ma voi riuscite a mostrarvi tranquilli quando avete questi pruriti?! Perchè io non riesco a nascondere il mio prurito, quindi nei periodi “dei rodimenti” non vado in palestra per non farmi la doccia con gli altri, perchè non volgio farmi vedere mentre ho i miei attacchi di prurito…sembro un gatto rognoso e infuriato!!!
    Buone grattate a tutti!
    Ciao!
    Diana

  55. DjKa Says:

    Ragazzi anche io ho avuto da tempo questo problema. Sapete come ho risolto?
    Beh vi sembrera’ stupido, ma dopo la doccia asciugatevi con un panno (o accapatoio) e poi passatevi il fon bollente vicino alla pelle (quasi a scottarsi) lungo tutte le zone che fanno venire prurito…massaggiando con le mani gambe e braccia. Dopo 5 minuti vi passa tutto. Vi prego gentilmente di mandarmi una email se avete avuto successo.

  56. katy Says:

    anche io l’ho avuto praticamente da sempre..quando era bambina e facevo la doccia la mattina, era un incubo! Confermo che non si tratta di semplice prurito, ma di aghi conficcati nella pelle..non doloroso ma insopportabile. E che dura circa 30 minuti.
    Mi ha sempre aiutato lo sdraiarmi nelle lenzuola pulite subito dopo..anche se era un sollievo di poco. Posso dirvi che l’ho risolto semplicemente evitando di fare la doccia la mattina..e facendola la sera.. In ogni caso, non facendola MAI appena alzata! Ho notato nel corso degli anni..che se dormivo il pomeriggio e poi mi alzavo e facevo la doccia..il problema ricompariva..per cui dev’esserci un qualche collegamento..Circolazione probabilmente? :)

  57. iris Says:

    ho capito di non esser sola…e questo aiuta. Anche nel mio caso è tutto aleatorio. Soffro da 20 anni di pruriti dopo la doccia e in giornate particolarmente umide. Funziona il ghiaccio, la doccia fredda, il condizionatore ad ottobre. In questo periodo per detergermi uso Triderm (senza nichel) e Ictyane Ma una crisi se pur breve (15 minuti) c’è sempre. é come se mi avessero passato un rasoio sulla pelle. Difficile far capire agli altri il problema, è un fatto invalidante e che ogni anno arriva puntuale tanto da creare paura dell’attesa. Le costanti sono l’umidità e il fatto che vada via l’abbronzatura. Il prurito aumenta se passo da un pisolino alla doccia, è meno evidente se sono già in movimento. Antistaminici e cortisone hanno fatto dopo. Sto bene con il ferddo intenso ma anche con il caldo forte dell’estate in piena abbronzatura. Ma aggiungo un’informazione in più. Tra le varie allergie ne ho una ad una muffa, si chiama “alternaria”, molto comune dicono, prolifera tra luglio e settembre. Se c’è un rimedio, fatemi sapere…

  58. sciapo Says:

    ciao a tutti i pruriginosi, ma che bella community!
    io ne soffro da sempre e mi ritrovo in tutti i vostri post.
    ci sono alcune cose che mi aiutano come lo stendermi dopo la doccia su lenzuola fresche, e sono convinto che il problema sia legato all’umidità e alla circolazione.
    Le uniche due soluzioni che in 30 anni ho trovato al problema sono:
    doccia all’aperto con acqua tiepida (e qui centra l’umidità e bisogna asciugarsi all’aperto)
    doccia immediatamente dopo attività sportiva prolungata non tipo pesi o piscina ma proprio corsa, calcio etc.( in questo caso dipende dalla circolazione ed è importantissimo che ci si lavi subito prima che il sudore si asciughi o raffreddi addosso bisogna entrare in doccia ancora accaldati).
    garantisco entrambe le soluzioni.
    perciò sport tre volte a settimana e gli altri giorni lavatevi a pezzi.
    p.s. una chicca: se fate il bagno a mare in luoghi dove l’acqua è caldissima tipo Mondello (palermo)ad agosto, vi capita anche lì, provare per credere.
    ciao a tutti

  59. amedeo Says:

    ho provato anch’io di tutto ma ogni volta che pensavo di aver risolto mi sono dovuto ricredere l’unica soluzione parziale è quella di prolungare molto la doccia almeno 20 minuti oppure un lungo bagno.Credo che sia di origine piscosomatica io soffro anche di psoriasi nota come malattia da sress ansia etc etc.

  60. mario Says:

    Ciao a tutti provo a scrivere anch’io la mia esperienza sperando di essere di aiuto
    Soffro da sempre con questo problema ho 49 anni chiaramente ho provato di tutto fino a pochi anni fà i dermatologi cascavano dalle nuvole. Per un lungo periodo ho risolto facendo un lungo bagno adesso avendo solo la doccia ho avuto eccellenti risultati ungendomi le gambe prima della doccia co un olio da bagno che si chiama BALNEUM HERMAL della Complex è un pò che lo uso e a me funziona ciao a tutti

  61. LORELLA Says:

    Ciao a tutti, il problema in questione e’ di mio marito, ne soffre anche lui da 15 anni circa.
    Pensava di essere l’unico ma leggendovi in un certo senso si e’ consolato un po’.Abbiamo girato svariati Dermatologi ma nessuno e’ riuscito a risolvere il problema.Stessi vostri sintomi, pure quando entra nel letto l’umidita’ delle lenzuola gli scatena il tutto, percio’ con il phon riscaldiamo il letto.
    E’ un’altra persona quando d’estate si abbronza e quindi per 15/20 gg. sta benissimo.Quando esce dalla doccia (che fa bollente) si avvolge nell’accappatoi superiscaldato e per circa 15 minuti ne rimane avvolto senza prendere aria e quando si riveste gli indumenti anch’essi devono essere super caldi. Avete mai sentito per la PUVA terapia? ‘ una specie di lampada abbronzante curativa, ma prima di esporsi e’ necessario prendere delle pastiglie, un dermatologo ce la sconsiglio’ per certi effetti collaterali.


I commenti sono chiusi.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: